BESLAN

OSSEZIA

 

 

Madrid

11/3/04

 

London 7/7/05

Sharm El Sheik 23/7/05

Dahab 24/4/06

 ● PARTECIPIAMO COSTANTEMENTE AL LUTTO CHE HA COLPITO LE FAMIGLIE DEGLI ITALIANI MORTI A NASSIRIYA IN IRAQ (12/11/2003) E A KABUL IN AFGHANISTAN (17/9/09)

 


 

 

LE NEWS

 

Ultimo aggiornamento: 02/06/2015  ore 10.02

- a cura di  Andrea Florit -
 

 


                                                           

 

       


  VITA DA PRECARIO

02/06/2015

GaE, CONCORSI E RUOLO

27/01/2015

I.T.P.

16/12/2014

ESTERO

29/05/2015

ISTITUZIONI EDUCATIVE

22/01/2010

.
LE PROPOSTE
 

20/01/2006


     

Ricerca personalizzata


E' richiesta Registrazione al servizio MPI e relativa password individuale


Visitatori:   dal 19.9.1999  


 IL BUON ESEMPIO

 TRASPARENZA

 COERENZA

 LEGALITA' CONVENIENTE


torna al menù delle NEWS

VITA DA PRECARIO

       

COORDINAMENTO: CONSULENZA GRATUITA

Il Coordinamento Precari e Disoccupati della Scuola della provincia di Venezia offre consulenza sindacale gratuita nel periodo scolastico ogni venerdì dalle 15.30 alle 17.00 c/o il Centro Interculturale "Torre di Babele" in via Ca' Rossa, 4 (vicino all'ITIS Pacinotti) a Mestre.

Per eventuali contatti e-mail: enpmsa@tin.it

 

  Le FAQ dei COBAS Scuola

ESPERO: IL FONDO PENSIONI PER IL COMPARTO SCUOLA

Controlla lo stato di attivazione del pagamento del tuo stipendio dal sito del MPI o direttamente da parte del Tesoro

Dal 2/10/08 è disponibile, per il personale docente e ATA destinatario di contratti di supplenza, la nuova applicazione per la consultazione on-line dello stato di avanzamento dei contratti. La funzione, attivabile alla voce “Istanze On Line - Consultazione dei contratti” nella sezione “Dematerializzazione dei Contratti”, permette di verificare se il proprio contratto di lavoro è stato trasmesso al Sistema Informativo del Tesoro, se è stato elaborato ai fini del pagamento della retribuzione e se la Ragioneria ha completato i controlli di propria competenza

MOVIMENTI PERSONALE DOCENTE E ATA
Anno scolastico
2014 - 2015  
Scadenza domande: 07-14 aprile 2014

 SCUOLA DATA PUBBLICAZIONE E LINK MIUR Venezia Padova Vicenza
Infanzia 15 MAGGIO

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Primaria 6 GIUGNO

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Sec. I grado 4 LUGLIO

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Provinciale

Interprov.

Sec. II grado 23 LUGLIO

Provinciale

In uscita

Provinciale

In uscita

Provinciale

Interprov.

Educativo 4 GIUGNO

Movim.

   
ATA 4 AGOSTO

Provinciale

In uscita

Movim.

 
CCNI MOBILITA' e OM 32/14  (Bollettini)

CALENDARIO SCOLASTICO 2014/15 (204-5 gg)  -  REGIONE VENETO

Inizio lezioni:
LU 15/9/2014

Tutti i Santi:

SA 1/11/2014

Immacolata concezione:

LU 8/12/2014
Vacanze di Natale:
ME 24/12/2014 - MA 6/1/2015

Vacanze di Carnevale:

DO 15/2/2015 - ME 18/2/2015
Vacanze di Pasqua:
GI 2/4/2015 - MA 7/4/2015

Ponte Anniv. Liberazione:

SA 25/4/2015

Festa del Lavoro:

VE 1/5/2015 - DO 3/5/2015

Festa della Repubblica:

 MA 2/6/2015
Altre vacanze:
Santo Patrono, se ricadente nel periodo scolastico

Termine lezioni:

ME 10/6/2015

Delibera n. 360/2014 - Calendario scolastico regione Veneto 2014/15

Esame di Stato 2014: OM 37/14 - home

VENETO / VENEZIA - ANNO SCOLASTICO 2014/15 - ORGANICI & C.   

UST Venezia ORGANICO DIRITTO - Personale scuola VENEZIA - a.s. 2014-2015 leggi
UST Venezia Classi di concorso e Docenti titolari - Scuola second. II gr. (VE) - a.s. 2013-2014 scarica
UST Venezia Graduatoria DEFINITIVA DOP - Scuola second. II gr. (VE) - a.s. 2014-2015 scarica
UST Venezia Graduatoria DEFINITIVA DOP - Scuola second. I gr. (VE) - a.s. 2014-2015 scarica
 

Le Schede e le Guide di Libero Tassella (di Professione Insegnante)

Vademecum
USR Veneto

Graduatoria definitiva IRC - Scuola d'infanzia e primaria (30/9/04)

alfab. punt.

 

 

CORSI SPECIALI - VENETO  D.M. 85/2005 - L'elenco dei candidati abilitati ex DM 85/05 nel Veneto per l'Istruzione secondaria (DDG del 19 dicembre) e l'elenco dei candidati abilitati ex DDMM 21/05 e 85/05 nel Veneto presso al Ssis Lazio con procedura on-line.

 

 

 NON CI STANCHEREMO MAI 

22/10/2004. Non ci stancheremo mai di ripetere COME debba essere effettuato il reclutamento dei supplenti;
Andrea Florit ribadisce ancora una volta i criteri che devono essere seguiti e che costantemente Ministero e USP ignorano, inventandosi regole inesistenti e interpretazioni che non fanno che ledere i diritti dei docenti precari.

_ _ _

 

- Modello delega nomine TD -

torna al menù delle NEWS

 

 

COMUNICATO STAMPA  COBAS   del 16/05/2015


In risposta alle minacce di precettazione, abbiamo
indetto il blocco degli scrutini e di ogni attività scolastica per due giorni, auspicando che lo stesso facciano tutti gli altri sindacati.

Bocciamo il "cattivo maestro" Renzi e il suo Ddl, no al preside-padrone, no ai quiz, sì all'assunzione stabile dei precari secondo la sentenza della Corte di giustizia europea

Proponiamo inoltre agli altri sindacati e al popolo della scuola pubblica di essere tutti in piazza domenica 7 giugno in difesa della buona Istruzione


"La minaccia di precettare gli insegnanti è un oltraggio alla scuola pubblica, una di quelle prepotenze verbali che eccitano gli animi e accendono lo scontro sociale. E infatti nessun governo in Italia è mai ricorso davvero alla precettazione dei professori… Speriamo dunque che al presidente dell'autorità di garanzia degli scioperi Roberto Alesse... vengano tirate le orecchie da Renzi e dal ministro Giannini" ha scritto ieri Francesco Merlo, non esattamente un militante COBAS, su "La Repubblica". Purtroppo l'auspicio non si è realizzato ed anzi la minaccia di precettazione, che in ogni caso competerebbe ai prefetti in casi di emergenza e di "grave turbativa" provocati da uno sciopero, è stata sbandierata ai quattro venti e ingigantita, con lo scopo di intimorire i lavoratori/trici. E un primo preoccupante effetto lo si è visto ieri, quando dalla manifestazione a Roma dei Cinque sindacati, fino a ieri quasi tutti favorevoli al blocco, nessun annuncio in tal senso è emerso e non ci sono state repliche nette alle inaccettabili minacce.

Dunque, anche se avremmo preferito una convocazione unitaria, riteniamo che vadano rotti gli indugi per dare con urgenza un forte segnale che tranquillizzi i docenti e che dimostri la legittimità della forma di lotta proposta: e per questo abbiamo indetto, auspicando fortemente che anche gli altri sindacati facciano lo stesso, il blocco degli scrutini e di ogni attività scolastica per tutto il personale per due giorni consecutivi, a partire dal giorno seguente la fine delle lezioni, differenziata per Regioni. E precisamente: i giorni 8 e 9 giugno per Emilia-Romagna e Molise; il 9 e il 10 per Lazio e Lombardia; il 10 e l'11 per Puglia, Sicilia e Trentino; l'
11 e il 12 per Liguria, Marche, Sardegna, Toscana, Umbria, Campania e Veneto; il 12 e il 13 per Abruzzo, Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Valle d'Aosta; il 17 e il 18 per l'Alto Adige. Ricordiamo ai presidi e a tutti/e che non è possibile procedere ad alcuno scrutinio finale prima che siano terminate le lezioni (comma 7, art.192 del DLgs 297/1994) e che non si possono spostare d'ufficio scrutini già convocati nei giorni di sciopero (attività antisindacale) e che saremmo costretti a perseguire eventuali illegalità in tal senso.

Restiamo in attesa di una nuova convocazione da parte del "cattivo maestro" Renzi affinché, dopo l'imbonimento massmediatico alla lavagna, ci si spieghi: 1) come potrebbe un preside con centinaia di docenti nei vari plessi - che vede, al più, due o tre volte l'anno in collegio docenti - giudicarne le capacità didattiche; 2) come lo potrebbero fare addirittura i genitori e gli studenti, assegnando aumenti salariali ad un dieci per cento di "migliori" docenti; 3) con quali doti medianiche un preside "ingaggerà" dagli Albi territoriali docenti mai visti e conosciuti, 4) perché precari con la stessa anzianità di servizio dei possibili stabilizzati verrebbero gettati fuori dalla scuola; 5) perché dovrebbero essere i cittadini, e non lo Stato, a finanziare le scuole con il 5 per Mille, favorendo quelle delle zone ricche a discapito delle disagiate; 6) perché non si dividono tra "bravi" e "somari", con differenti stipendi, anche, ad esempio, i medici, i magistrati, i parlamentari e i politici.

Sulla base delle risposte e sulla disponibilità a ritirare il Ddl, promulgando un decreto per la stabilizzazione dei precari, valuteremo come proseguire la lotta, anche oltre i due giorni di blocco già indetti, se così deciderà la maggioranza dei docenti e degli Ata. Di questo discuteremo con i lavoratori/trici nelle giornate di mobilitazione unitaria tra il 18 e il 20, in occasione del voto sul Ddl alla Camera: come pure del modo di smontare il tentativo del governo di contrapporre i docenti alle famiglie. Offriamo a tutti/e un'occasione per manifestare contro l'immiserimento materiale e culturale provocato dall'insulsa scuola-quiz aziendalistica del Ddl: una manifestazione nazionale domenica 7 giugno o in alternativa decine di manifestazioni cittadine in tale giornata. Proposta che rinnoviamo ai sindacati che hanno scioperato con noi il 5 maggio e al popolo della scuola pubblica: una domenica con centinaia di migliaia di persone in piazza sarebbe un segnale fortissimo, che neanche il Grande Imbonitore riuscirebbe a nascondere.


Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
 


"I nostri insegnanti lavorano poco, quasi mai sono aggiornati e in maggioranza non sono neppure entrati per concorso, ma grazie a sanatorie. E poi 1.300 euro sono comunque due milioni e mezzo di vecchie lire, oggi l'insegnamento è part-time e come tale è ben pagato"  (Min. Renato Brunetta 08/10/2008)

"Ho riscontrato nei docenti un grande spirito conservatore. I docenti hanno mostrato una grande indisponibilità a fare due ore in più a settimana, in difesa di privilegi corporativi. E i corporativismi spesso usano anche i giovani per perpetuarsi e non adeguarsi ad un mondo più moderno" (Premier Monti, 25/11/2012)
 

 

 

DALLA GILDA DI VENEZIA

 

Riforma della SCUOLA SUPERIORE

Tutti i documenti

DA ALTRE FONTI

 

Uil-scuola (28/3/2010) - Licei musicali attivati dal 2010-2011.

 

 

 

22/11/2008.  NON SI PUO' MORIRE A SCUOLA

Vito Scafidi, un giovanissimo studente del liceo scientifico Darwin a Rivoli, comune nei pressi di Torino, è morto questa mattina in seguito al crollo di un soffitto di un'aula, per cedimento strutturale. Altri venti ragazzi sono rimasti feriti, di cui quattro in gravi condizioni.


 

Rete solidale delle scuole d'Italia per l’Abruzzo

 

NoiPA - Stipendi

Pubblica Amministrazione

Presentazione

Istanze on line

Portale

Vivifacile

torna al menù delle NEWS

 

 

02/06/2015.  MODALITA' DI SCIOPERO DURANTE LE GIORNATE DI SCRUTINIO

Dal sito del Miur è possibile scaricare la comunicazione ufficiale con le modalità di sciopero durante le attività funzionali degli scrutini come proclamate e indicate dalle varie sigle sindacali.
E' inoltre disponibile una scheda sintetica con le principali indicazioni e modalità di svolgimento dello sciopero realizzata dalle segreterie nazionali di Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals-Confsal e Gilda-Fgu.

Dalla Gilda degli insegnanti di Venezia, 1.6.2015: "SCIOPERO DEGLI SCRUTINI GIUGNO 2015. PERCHÉ DOBBIAMO FARLO E COME SI FA".

 

 

29/05/2015.  COMMISSIONI MATURITA' E ISTRUZIONI

L'elenco dei presidenti e dei membri esterni delle commissioni degli esami di Stato sarà visibile nel sito del Miur venerdì 5/6, tuttavia le segreterie delle scuole disporranno dei dati dal Sidi relativi ai propri docenti già nella giornata di mercoledì 3.

Nel frattempo il Miur pubblica l'O.M. n. 11 del 29/5/15 (Istruzioni e modalità organizzative ed operative per lo svolgimento degli esami di Stato) e il D.M. n. 319 del 29/5/15 (Costituzione delle aree disciplinari finalizzate alla correzione delle prove scritte).

 

 

26/05/2015.  SUGLI AMBITI TERRITORIALI

Tra le molte che in questi giorni inevitabilmente vengono avanzate, ci permettiamo di lanciare una proposta che eviti molti punti negativi legati all'istituzione degli ambiti territoriali e alle "scelte" del DS.

Se proprio si vogliono istituire gli ambiti territoriali, ebbene si segua questo meccanismo:

1) i docenti, assunti a t.i., inseriti negli ambiti territoriali scelgono la sede in base al punteggio d'iscrizione solo per i posti in Organico dei posti comuni e/o per il sostegno; l'incarico nella sede è permanente (con uscita dall'ambito/albo);

2) i restanti docenti ancora inseriti nell'ambito territoriale ricevono proposte di incarico triennale in Organico per il potenziamento da parte dei DS (o per collocazione da parte dell'USR); l'incarico triennale può essere rinnovato per il triennio successivo (sempreché il docente non si ritrovi, dopo i tre anni, in posizione utile per poter scegliere un posto, anche in sede diversa, nell'Organico dei posti comuni e/o per il sostegno del territorio); in caso di mancato rinnovo, il docente entra in mobilità obbligatoria, ma in caso di esito negativo dello spostamento per indisponibilità di posti, viene confermato d'ufficio nella stessa sede con identico incarico; questi docenti rimangono inseriti nell'ambito territoriale, ma maturano punti di servizio;

3) a conclusione del successivo concorso, i vincitori entrano nell'ambito territoriale e si graduano assieme ai docenti ancora presenti (che avranno aumentato il proprio punteggio in base al servizio); gli iscritti scelgono la sede negli organici dei posti comuni e/o per il sostegno in base al punteggio posseduto; e la procedura prosegue;

4) i docenti in mobilità territoriale o professionale volontaria indicano se richiedono lo spostamento solo per i posti disponibili in Organico dei posti comuni e/o per il sostegno (mobilità che avverrebbe con l'attuale procedura, con indicazione delle preferenze di sede, e con precedenza) ovvero anche per l'Organico per il potenziamento; l'indisponibilità di posti nell'uno o/e nell'altro organico determina la permanenza nella precedente sede;

5) un DS interessato ad avere nella propria scuola, per disponibilità del posto in organico, un docente già in servizio in altro istituto (in Organico dei posti comuni e/o per il sostegno), può formulare una proposta/richiesta nominale ufficiale (registrata al sistema informatico); il docente che la ricevesse, se interessato, può partecipare alla successiva fase di mobilità, godendo di una precedenza per la scuola del DS interessato.

Modifiche ridotte al testo del DdL, ma di gran significato. Si lascia la possibilità ai docenti meglio classificati in graduatoria concorsuale di poter scegliere la sede di servizio, ma anche ai presidi di offrire posti in organico per il potenziamento a chi preferissero tra i docenti rimasti a disposizione (e comunque sempre tra dei vincitori di concorso) oppure in organico dei posti comuni e/o per il sostegno ai docenti interessati ad un trasferimento. Si permette inoltre ai docenti di ruolo in mobilità, che non volessero mettersi a disposizione per il potenziamento, di trovarsi, nella nuova sede, stabilmente in organico.

 

 

25/05/2015.  TESTO DDL S.1934

Nel sito del Senato è disponibile il testo del DdL S.1934 di riforma della scuola, come approvato il 20/5 dalla Camera (C.2994). Mercoledì e giovedì mattina si svolgeranno alcune audizioni in VII Commissione, mentre alle 12.30 della stessa giornata ci sarà la relazione iniziale con l'avvio della discussione generale. Il termine per la presentazione degli emendamenti in commissione è stata fissata alle ore 14 del 1° giugno. Nel frattempo, l'incontro delle Ooss con il ministro Giannini non ha portato a nessuna novità significativa (unico punto su cui sarà possibile eventualmente discutere riguarda le competenze e la composizione del comitato per la valutazione).

 

 

21/05/2015.  OK DALLE OOSS PER GLI INCARICHI TRIENNALI A VITA PER IL "NUOVO PRECARIATO A T.I."

Continuiamo a segnalare con forza un aspetto fondamentale del DdL di Riforma della scuola che I SINDACATI NON PONGONO ASSOLUTAMENTE IN DISCUSSIONE, DIMOSTRANDO DI CONDIVIDERLO IN PIENO, e che andrebbe invece assolutamente modificato. Uniche voci in dissenso quelle da parte di Rino di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli insegnanti, e dall'AIMC (Associazione Italiana Maestri Cattolici).

Ci riferiamo al destino di "precarietà a vita a t.i." non solo per tutti i futuri nuovi docenti, ma anche per tutti coloro che, pur già assunti a t.i., chiederanno un trasferimento o un passaggio di cattedra, esuberi e soprannumerari compresi.

Infatti, a partire dalle assunzioni per il prossimo a.s. e dalla mobilità 2016/17, i neoassunti e i docenti in mobilità saranno assegnati ad un ambito territoriale, perdendo la titolarità di sede, e potranno ricevere solo incarichi triennali, rinnovabili o meno di triennio in triennio, a vita.

Riteniamo invece indispensabile considerare una modifica al DdL che permetta al DS/Comitato per la Valutazione, al massimo dopo un triennio (ma volendo anche prima), in alternativa al rinnovo triennale, di trasformare (su domanda del docente e accettazione del DS/Comitato per la Valutazione, ovvero su proposta del DS/Comitato per la Valutazione e accettazione del docente) l'incarico da triennale in "permanente" nella medesima sede di servizio, sempreché, ovviamente, ci sia la disponibilità del posto nell'organico dei posti comuni e/o per il sostegno.

Tale modifica non comporterebbe alterazioni particolari nella struttura degli organici, dato che già dal prossimo a.s. per i docenti già assunti a t.i. è prevista la permanenza della titolarità nella scuola di appartenenza, cioè un incarico di tipo "permanente" che andrebbe solo integrato come dicitura nel DdL.

Negli ambiti territoriali, con incarichi triennali, resterebbero tutti i docenti assunti nell'organico "per il potenziamento" e tutti gli insegnanti che volontariamente decidessero di permanervi o chiedessero di accedervi (con domanda di mobilità, anche per lo stesso territorio che comprende la sede di titolarità).

Al contrario, questo permetterebbe ai docenti che, dopo un triennio, o anche meno, di servizio nella scuola e di conoscenza da parte del DS, fossero ritenuti "adeguati" al loro incarico, di venire confermati "permanentemente" tra i titolari della scuola, fino ad una loro successiva eventuale domanda di mobilità. La trasformazione ad incarico "permanente" dovrebbe inoltre diventare obbligatoria, sempre in caso di disponibilità del posto, all'atto del secondo rinnovo triennale consecutivo nella stessa sede.

 

Purtroppo le segreterie di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Fgu nel comunicato ufficiale unitario, con cui proclamano "ulteriori iniziative di lotta sugli stessi obiettivi individuati nella piattaforma dello sciopero generale del 5 maggio", NON METTONO ASSOLUTAMENTE IN DISCUSSIONE QUESTO DESTINO DI PRECARIZZAZIONE PERMANENTE previsto dal DDL. Questi gli unici punti criticati dalle OOSS:

■ un piano di assunzioni che non può limitarsi soltanto a quanti sono inseriti nelle GAE, escludendo decine di migliaia di docenti e ATA oggi in servizio con contratto a tempo determinato;
■ no al potere dei dirigenti di conferire incarichi ai docenti attraverso la chiamata diretta dagli albi territoriali;
■ no alla valutazione dei docenti con criteri arbitrari e la costituzione di commissioni prive delle necessarie competenze;
■ regolazione per contratto di tutte le materie che hanno ricadute su aspetti normativi e retributivi a del rapporto di lavoro;
■ impegni precisi per il rinnovo del contratto nazionale.

Solo questi gli obiettivi che "verranno riproposti in tutte le sedi di confronto nelle quali i sindacati saranno impegnati, alla luce di quanto convenuto a Palazzo Chigi il 12 maggio, a partire dall’incontro di lunedì 25 maggio con la ministra Giannini al MIUR, e successivamente con le audizioni al Senato e l’ulteriore incontro col governo, puntando a ottenere i necessari cambiamenti al testo di legge".

Le segreterie di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Fgu hanno proclamato il solito "timido" sciopero della prima ora di servizio per tutti gli scrutini in ciascuna delle prime due giornate di svolgimento delle operazioni (... Renzi trema). 

 

 

06/02/2015.  GRADUATORIE DIRITTO ALLO STUDIO

Sono state pubblicate le graduatorie definitive per il diritto allo studio anno 2015:

- UST Venezia; UST Padova; UST Rovigo.

 

 

06/02/2015.  CONVOCAZIONE OOSS

Il ministro Giannini, nel frattempo transitata nel PD, ha convocato le OOSS al Miur per lunedì 16/02 per illustrare nel dettaglio il piano sulla Buona Scuola, che sarà poi esposto in occasione della "festa sulla scuola" organizzata per il 22/02 dal PD. I provvedimenti sulla scuola saranno poi probabilmente divisi in due parti, un disegno di legge e un decreto per le misure più urgenti che dovranno assicurare il corretto avvio del prossimo a.s..

 

 

05/02/2015.  MATERIE MATURITA'

Dal 29/1/15 è presente sul sito del Miur l'elenco delle materie della seconda prova dell'esame di Stato delle superiori e di quelle affidate ai commissari esterni, nonché la Circolare con indicazione delle strutture delle seconde prove.

Con Avviso del 5/2/15, il Miur fornisce delle precisazioni su alcuni codici indirizzo di esame.

 

 

19/01/2015.  NUOVA PROGRESSIONE E RISPARMI

Un articolo de Il fatto quotidiano, mette in evidenza quello che per molti è un sospetto e per noi, da sempre, una certezza: dietro al nuovo sistema di progressione stipendiale ipotizzato dal governo Renzi con la Buona scuola (basato sulla meritocrazia) si nasconde sostanzialmente un piano economico per diminuire la retribuzione complessiva dei docenti. Come la riforma Gelmini è servita solo a diminuire il numero totale degli insegnanti, così questa soluzione permette ulteriori consistenti risparmi per il Miur agendo sulla spesa stipendiale individuale.

Meritocrazia e anzianità dovrebbero pesare orientativamente, nella progressione economica, rispettivamente per l'80% e per il 20%. In relazione invece al criterio meritocratico, il governo pare orientato a inserire nel comitato di valutazione un componente rappresentante degli studenti alle superiori e uno dei genitori nel primo ciclo; inoltre, ad integrazione della valutazione, potrebbe essere utilizzata una sorta di sondaggio tra gli alunni del docente, mirata a indagare il loro giudizio su puntualità, capacità e chiarezza espositiva.

 

 

16/01/2015.  A.S.L. CURRICOLARE

Dalla TecnicadellaScuola.it, un articolo che illustra le novità previste dal Miur per l'a.s. 2015/16 per l'Alternanza Scuola Lavoro che diventerà curricolare (per almeno 200 ore) nel triennio conclusivo degli istituti Tecnici (con successivo allargamento anche ai Professionali). Il tutto si integrerà con le altre novità inserite nel decreto sulla "Buona scuola" (previsto per fine febbraio) con l'organico funzionale e la banca ore, con cui sarà possibile far sparire le supplenze, gestire gli esoneri o semiesoneri dei collaboratori del DS e svolgere tutte le attività complementari quali progetti e ore di recupero o potenziamento. Questo sarà possibile con la definizione dei nuovi organici, in cui confluiranno le previste circa 148mila assunzioni a t.i..

 

 

16/01/2015.  NUOVE CLASSI DI CONCORSO

Dalle ultime notizie arrivate dal Miur, il rinnovo delle classi di concorso dovrà attendere ancora a lungo. Le numerose bozze circolate finora restano ancora bozze e quindi anche per il prossimo anno scolastico concorso, assunzioni, attribuzione insegnamenti e graduatorie saranno fatte sulla base delle attuali classi di concorso.

 

 

14/01/2015.  ISCRIZIONI PRIME

Dal 15 gennaio al 15 febbraio 2015 si riaprono le iscrizioni per gli alunni che iniziano il loro percorso scolastico (primo anno della scuola primaria) e per quelli che terminano la scuola primaria e secondaria di primo grado. Le iscrizioni on line sono obbligatorie per gli alunni del primo anno delle scuole statali, facoltative per gli alunni delle scuole paritarie e, a partire da quest’anno, possibili per chi vuole iscriversi ai Centri di Formazione Professionale (CFP) delle Regioni che hanno aderito all’accordo con il Ministero.

 

 

07/01/2015.  GILDA PD: DOPO SENTENZA

Dalla Gilda degli Insegnanti di Padova-Rovigo, un nota che illustra la situazione "Dopo la sentenza della corte di giustizia europea". A Rovigo, assemblea provinciale Gilda RO il 22/1.

 

 

16/12/2014.  RESOCONTO CONSULTAZIONE BUONA SCUOLA

Dal Miur, il documento di resoconto della consultazione sulla "Buona scuola".

 

 

30/09/2014.  RO: GRADUATORIE D'ISTITUTO DEFINITIVE

Con la pubblicazione odierna delle GdI definitive di terza fascia all'albo di tutte le scuole della provincia di Rovigo si conclude la fase di definizione delle liste ufficiali per le nomine a TD. Il 27/9 erano state pubblicate le seconde fasce e il 12/9 le prime. Da oggi quindi gli istituti possono completare le nomine di competenza del dirigente, assegnando in via definitiva i supplenti alle classi che risultavano ancora scoperte o con insegnanti con nomina fino all'avente diritto.

Per la provincia di Venezia bisognerà attendere il 31 ottobre.

 

 

27/08/2014.  ISTRUZIONI SUPPLENZE

Il Miur, con la Nota n. 8481 del 27/8/14, fornisce le istruzioni e indicazioni operative in materia di supplenze al personale docente, educativo ed ATA per l'a.s. 2014/15.

 

 

12/08/2014.  RO: ORGANICO DI FATTO SOSTEGNO

L'UST di Rovigo pubblica il prospetto con l'organico di fatto di Sostegno per l'a.s. 2014/15.

 

 

04/08/2014.  PROROGA MOD. B ON LINE

Il Miur ha concesso una proroga fino alle ore 9.00 del 6 agosto per la compilazione on line del Modello B per la scelta delle scuole.

 

 

31/07/2014.  VE: DISPONIBILITA'

L'UST di Venezia pubblica le disponibilità di posti prima delle Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie in organico di fatto per la scuola dell'Infanzia e Primaria.

 

 

24/07/2014.  COMMISSARI INTERNI ESAME DI STATO SU PIU' CLASSI

Il Miur, con Nota n. 4901 del 24/07/2014, cambia parere e attribuisce doppio compenso ai commissari interni impegnati su più classi, della stessa o di differente commissione, negli ultimi esami di Stato.

 

 

03/07/2014.  GRADUATORIE D'ISTITUTO: MODELLO B

Dalle ore 9 di domani 4/7/14 e fino al 4/8/14 sarà disponibile la funzione on line per la compilazione del Modello B, per la scelta delle scuole d'inclusione.

 

 

26/06/2014.  DM TFA

Con il DM n. 487 del 20/06/14, il Miur stabilisce i criteri per lo svolgimento dei percorsi di tirocinio formativo attivo e della procedura selettiva di accesso ai corsi (Calendario test preliminare - Modifica calendario A011 e A054).

 

 

05/06/2014.  SCATTI STIPENDIALI 2012

Dopo l'incontro odierno all'Aran, che è servito solo ad un primo chiarimento, è ora attesa per l'11/6 la riunione che dovrebbe portare all'accordo definitivo in relazione al recupero degli scatti stipendiali del 2012. I 350 milioni mancanti per il recupero (120 sono già a disposizione dai risparmi dell'anno scorso) dovrebbero quindi essere ricavati dal 50% del MOF non ancora attribuito alle scuole. Solo dopo l'accordo le scuole potranno ricevere la restante parte del MOF, ad integrazione del ridotto FIS a disposizione per la contrattazione d'Istituto di quest'anno.

 

 

26/05/2014.  PRESIDENTI E COMMISSARI ESTERNI MATURITA'

I nomi dei presidenti e dei commissari esterni per gli esami di maturità saranno diffusi dal Miur il 30/5 (trasmessi alle segreterie delle scuole). Dal 3/6 sarà attivo e consultabile il motore di ricerca sul sito del Miur.

 

 

23/05/2014.  GRADUATORIE D'ISTITUTO

Finalmente pubblicato il Decreto (n. 353/2014 del 22/5/14) firmato dal ministro Giannini per l’aggiornamento delle Graduatorie di istituto per il triennio 2015-2017. Il periodo utile per la presentazione delle istanze scade il 23/6. Le principali novità sono elencate nel precedente comunicato del Miur. Modello cartaceo per II e III fascia. Scelta delle scuole on line (modello B).

Era stato pubblicato anche il DM n. 308 del 15/5/14, con il quale il ministro Giannini ha modificato le tabelle A e B di valutazione della seconda e terza fascia delle graduatorie di istituto.
Era stato inoltre pubblicato sulla G.U. n. 111 del 15/5/14 il DPR 25/3/14 che permette l'inserimento dei diplomati magistrali entro l'a.s. 2001/02 nella II fascia delle Graduatorie di istituto.

 

 

22/05/2014.  SECONDO CICLO TFA

Con il D.D. prot. n. 263 del 22/5/14, il Miur fornisce alcune indicazioni operative per la presentazione della domanda di partecipazione al test preliminare e per il pagamento del contributo di partecipazione alle prove di selezione del II ciclo di TFA, di cui all’art. 4 del bando per l'avvio delle procedure del II ciclo dei corsi di TFA (DM 16/5/14, n. 312) per 22.450 aspiranti, ai quali si aggiungono 6.630 posti (533 nel Veneto) per gli abilitati che desiderano specializzarsi nel Sostegno. Le domande andranno presentate entro il 16 giugno, nella seconda metà di luglio il test preliminare (uguale a livello nazionale per ogni classe di concorso, con possibilità di partecipare per più classi, voto minimo 21/30), seguito dalla prova scritta (a ottobre, voto minimo 21/30) e orale (a seguire, voto minimo 15/20), a novembre l'avvio dei corsi presso le università già accreditate per il I ciclo. Accesso senza prove per i "congelati SSIS", per coloro che nel I ciclo avevano superato la selezione ma sono stati esclusi per mancanza di posti disponibili in ateneo o che erano stati ammessi a più classi di concorso, cui avevano dovuto rinunciare nella scelta successiva.

 

 

13/05/2014.  ATTIVAZIONE PAS ON LINE

L'8/5/14 l’Università Roma Tre, ha emanato l’apposito bando che descrive le modalità ed i tempi di iscrizione ai corsi on line PAS per particolari categorie di docenti per i quali non è stato possibile attivare i corsi presso gli atenei (domande entro il 6 giugno).

 

 

06/05/2014.  80 €

Sul sito di NoiPA del MEF, il comunicato che informa che con la liquidazione dello stipendio di maggio verrà corrisposto agli aventi diritto il credito in applicazione dell'art. 1 del DL n. 66 del 24/4/14, con le prime indicazioni sulle modalità di attribuzione.

Sul sito della Uil-scuola è possibile consultare una semplice tabella che sintetizza quali categorie, tra il personale della scuola, potranno usufruire del bonus fino a 80 euro in busta paga da maggio a dicembre 2014, sulla base di quanto disposto dal decreto approvato nei giorni scorsi dal Governo Renzi.

 

 

30/04/2014.  RESOCONTO 28/4/14 MIUR-OOSS

Dal sito della Gilda degli Insegnanti, il resoconto dell'incontro Miur-Ooss del 28/4 su PAS, TFA, GAE, Graduatorie d'Istituto.

 

 

13/04/2014.  DOCENTI T.D. E FERIE DURANTE LE LEZIONI

Ci pervengono informazioni su Dirigenti scolastici che, interpretando a proprio piacimento la normativa relativa alla fruizione dei 6 giorni di ferie nel periodo delle attività didattiche, ne rifiutano la concessione ai docenti a T.D. richiedenti, adducendo incomprensibili ed inaccettabili motivazioni basate sulla recente modifica alle disposizioni di legge, vigenti a partire dal 1° settembre 2013 (ex L. 228/12). A tal proposito ribadiamo che è proprio il comma 54, art. 1, della Legge n. 228 del 24/12/12 (legge di stabilità, l'ultima intervenuta in tal senso) a ribadire il diritto a tale fruizione da parte di tutto il personale docente, mentre nessuna disposizione è venuta a modificare la distinzione, in tale contesto, tra gli insegnanti assunti a T.I. e quelli a T.D., ai quali, pertanto, devono essere riconosciuti i 6 giorni di ferie (sempre purché non vi siano costi per l'amministrazione per le sostituzioni).
Infatti la normativa, nel prevedere la fruizione delle ferie nei periodi di sospensione delle attività didattiche, non solo specifica, come detto, il diritto comunque ai 6 giorni di ferie nel periodo delle lezioni, ma in nessuna sua parte stabilisce che sia il DS a stabilire quali debbano essere, nell'arco dell'a.s., le esatte giornate di fruizione delle ferie all'interno dei periodi di sospensione delle lezioni. Se un docente a T.D. (fino al 30/6 o al 31/8) utilizza nell'a.s. tutti o parte dei citati 6 giorni di ferie, a fine contratto dai giorni di ferie maturati (2,67 ogni 30 giorni di servizio) verranno detratti prima i giorni di ferie utilizzati durante le lezioni (che restano un diritto per legge e per contratto) e poi si provvederà alla sottrazione dei restanti giorni di ferie maturati, individuandoli all'interno dei periodi di sospensione dell'attività didattica (e monetizzando le eventuali ferie residue non godute), come stabilito dalla L. 228/12, comma 55. Tale calcolo, infatti, sarà possibile solo al termine del servizio svolto.

Ribadiamo pertanto la procedura che riteniamo essere quella corretta: il dirigente potrà iniziare a "togliere" (dare, conteggiare) i giorni di ferie SOLO DOPO I PRIMI 6 GIORNI DI SOSPENSIONE DELLE LEZIONI (che rimangono "accantonati" per le ferie durante le lezioni) A PARTIRE DAL SETTIMO GIORNO MATURATO, dato che SOLO questa procedura garantisce SIA la fruibilità dei 6 giorni durante le lezioni, SIA l'applicazione della norma sulla non monetizzazione delle ferie. Quei 6 giorni iniziali saranno regressivamente decurtati in caso di fruizione, durante le lezioni, di uno o più dei 6 giorni di ferie maturate dal docente. Arrivati all'ultima settimana di lezione, il numero di quei 6 giorni accantonati rimasti ancora da fruire, saranno progressivamente sottratti, uno al giorno, fino ad arrivare all'ultimo giorno di lezione, che vedrà sparire anche il primo dei giorni accantonati a inizio anno (primo giorno di sospensione delle lezioni).

 

 

09/04/2014.  MUSEI GRATUITI

Dal sito del Miur è possibile scaricare la circolare e il modulo di certificazione da compilare e presentare alle biglietterie che consente ai docenti delle scuole di accedere gratuitamente a musei statali e siti archeologici, storici e di interesse culturale gestiti dallo Stato, in via sperimentale per l’anno 2014, secondo quanto stabilito dal Decreto 19 febbraio 2014, pubblicato nella GU s.g. n. 71 del 26/3/14.

 

 

28/03/2014.  SENTENZE RICORSO RICONOSCIMENTO SERVIZIO PRE-RUOLO PER INTERO

Rendiamo disponibili sia i testi delle sentenze del Tribunale (del Lavoro) di Verona con le quali nel 2010 e 2011 veniva attribuito ai ricorrenti il diritto di vedersi riconosciuti per intero il servizio pre-ruolo e le differenze retributive maturate con il ricalcolo corretto degli scatti stipendiali e della retribuzione spettante, sia il testo della sentenza del 27/3/14 della Corte d'Appello di Venezia, sezione lavoro, vinta contro il ricorso opposto dal Miur (appello rigettato e sentenze del Tribunale di Verona confermate). E' la prima sentenza definitiva in questo senso nel Veneto e la 5^ in Italia.

Anche alcuni gruppi di docenti di Padova hanno nel frattempo fatto e vinto un analogo ricorso per il riconoscimento completo di tutti gli anni pre-ruolo e dei corrispettivi scatti, cui peraltro il Miur/Ust ha opposto solo in parte un controricorso ed alcuni di loro sono pertanto ora in attesa di sentenza definitiva.

 

 

27/03/2014.  SVILUPPI RICORSO PRECARI ALLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA

Gilda tv ha seguito il dibattimento presso la Corte di Giustizia Europea riguardante i ricorsi avanzati dai precari della scuola italiana.

 

 

25/03/2014.  CALENDARIO SCOLASTICO 2014/15

Con deliberazione n. 360 del 25/3/14, la Giunta regionale del Veneto ha stabilito il Calendario scolastico per l'a.s. 2014/15. Le lezioni partiranno lunedì 15/9/14 e termineranno mercoledì 10/6/15.

 

 

21/03/2014.  VE: SEDI PENSIONAMENTI

L'UST Venezia pubblica gli elenchi delle sedi dei docenti della scuola dell’Infanzia, Primaria, secondaria di 1° e 2° grado che cesseranno dal servizio con decorrenza 1/9/14.

 

 

14/03/2014.  PAS: AMMISSIONE CON RISERVA

Con la Nota dg del 14/3/14, l'USR Veneto trasmette il provvedimento di ammissione con riserva ai PAS dei candidati beneficiari delle Ordinanze cautelari del Consiglio di Stato.

 

 

11/03/2014.  PAS: RIAMMISSIONE ALTRA CLASSE

Con il DG dell’11/3/14, l'USR Veneto comunica l'elenco dei candidati (2) con i requisiti previsti dalla nota del Miur n. 1645 del 26/2/14 per la riammissione per altra classe di concorso, ad integrazione degli elenchi definitivi di cui ai ddgg n. 776 del 17/1/14 e n. 1504/C10 del 3/2/14.

 

 

07/03/2014.  PROROGA DOMANDE COMMISSARIO ESTERNO MATURITA'

Il termine per la presentazione delle istanze on line per la partecipazione agli esami di Stato conclusivi del secondo ciclo di studi in qualità di presidente o di commissario esterno (Mod. ES1) è stato prorogato alle ore 24 del 16 marzo.

 

 

07/03/2014.  PAS ON LINE

L’università "e-CAMPUS" comunica di aver attivato per l’A.A. 2013/2014 i Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado destinati ai docenti non di ruolo in possesso dei titoli di laurea ed esami previsti dalla normativa vigente con almeno 3 anni di servizio presso scuole statali, paritarie o presso centri di formazione professionale a decorrere dall’a.s. 1999/2000 e con almeno un anno di servizio nella classe nella quale intendono abilitarsi.
N.B.: possono immatricolarsi esclusivamente i docenti presenti nelle graduatorie pubblicate sul sito del proprio Ufficio Scolastico Regionale.
Per info su classi di concorso e procedure e per contatti: info.pas@uniecampus.it - Telefono: 031.79421 (Dott.ssa Milena Muddolon).

 

 

03/03/2014.  VENETO: PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO

USR Veneto. Permessi per il diritto allo studio anno solare 2014: Accordo integrativo C.I.R. sottoscritto il 26/2 e Ulteriori Indicazioni operative.

 

 

27/02/2014.  PAS: CHIARIMENTI

Con le Note n. 1645 e 1646 del 26/2/14 il Miur fornisce chiarimenti per i docenti non ammessi ai PAS (riammissione in altra classe con requisiti) e sull'attribuzione delle 150 ore per diritto allo studio (frammentazione tra più aspiranti).

 

 

22/02/2014.  RICORSO CODACONS

Dal sito del Codacons: "Il Consiglio di Stato ammette alle graduatorie 800 precari assistiti dal Codacons".

 

 

21/02/2014.  GIANNINI AL MIUR E L'AGENDA RENZI

Nessuna sorpresa nel governo Renzi; come atteso, il ministero dell'università e della scuola va ai Montiani e a dirigerlo è il segretario e coordinatore politico di Scelta civica, Stefania Giannini. Queste le priorità messe in evidenza dal neoministro: diritto allo studio (puntando su meritocrazia e borse di studio), valorizzazione delle eccellenze universitarie, edilizia scolastica.

La politica scolastica del governo Renzi dovrebbe prevedere anche la costituzione di un "organico dell'autonomia" (che dovrebbe permettere una maggiore stabilizzazione del personale e nomine a TD pluriennali), una percentuale maggiore di assunzioni a TI destinate alle GaE (partendo dal 75% nelle graduatorie più popolate, per accelerarne lo svuotamento definitivo, unito ad una modifica della legge Fornero, per aumentare il numero dei pensionamenti annuali degli insegnanti), effettiva cadenza triennale dei concorsi a cattedra per neoabilitati, anche a livello di rete di scuole (con avvio delle lauree magistrali abilitanti e conferma dei TFA, anche se riteniamo che i prossimi concorsi saranno indetti non prima del 2016), riduzione di un anno del percorso scolastico (a cominciare dai Licei, per permettere l'accesso all'università a 18 anni), nuovo contratto con interventi sulla carriera e la retribuzione dei docenti (basati su criteri più legati al "tempo scuola", alla tipologia d'insegnamento e alla formazione), con possibile ulteriore compattamento degli scatti stipendiali.
Attorno a quest'ultimo punto dovrebbe muoversi la revisione dello stato giuridico degli insegnanti, con suddivisione in fasce "di merito" (con differenziazione stipendiale che, dovendo però avvenire a parità di bilancio, dovrà trovare le risorse in parte nell'attuale Fondo dell'istituzione scolastica, già esiguo, e, per la maggior parte,  in un ulteriore taglio del personale, individuabile nella sparizione del 5° anno alle superiori). E si riproporrà inevitabilmente l'ampliamento oltre le 18 ore dell'orario di servizio dei docenti (24-36 ore), facendo rientrare nello stipendio già percepito tutte quelle attività ora retribuite come aggiuntive (progetti, attività pomeridiane, corsi di recupero, ecc.). Punti "scottanti" affidati, riteniamo non a caso, ad un esponente di Scelta civica e non del PD. Tutto ciò spingerà molti docenti, che rientreranno nelle previste modifiche della legge Fornero, ad andare in pensione anticipatamente nei prossimi anni, rinunciando a qualcosa, ma evitando di rientrare nel nuovo sistema, liberando così non pochi posti per le nuove assunzioni, indispensabili dato che dovranno superare la riduzione dell'organico alle superiori.

Come appare chiaro, si ripresenta molto di quella che era l'Agenda Monti e di "quello che l'Agenda Monti non dice" di cui scrivevamo nel dicembre 2012. Progetto che nelle prossime settimane, sotto forma di "Agenda Renzi",  ci sarà riproposto, con la consueta enfasi, come "evento epocale" per la scuola, ma in realtà con il minimo sforzo di avergli cambiato solo tre lettere.

 

 

19/02/2014.  PAS PER INSEGNANTI ALL'ESTERO

Il Miur pubblica un appello ai direttori degli USR per venire incontro alle esigenze formative degli iscritti ai PAS che stanno insegnando all'estero.

 

 

12/02/2014.  PAS VENETO: RIPUBBLICAZIONE ELENCHI GRADUATI DEFINITIVI

L'USR Veneto RI-pubblica, il 12/2/14, gli elenchi graduati definitivi degli aspiranti ammessi ai corsi PAS attivati in questa regione suddivisi in più annualità (DG del 12/2/14).

 

 

07/02/2014.  PAS VENETO: ELENCHI GRADUATI DEFINITIVI E INTEGRAZIONI

L'USR Veneto pubblica, il 5/2/14, gli elenchi graduati definitivi degli aspiranti ammessi ai corsi PAS attivati in questa regione (DG del 4/2/14).

Pubblica, il 6/2/14, gli elenchi dei nulla osta in uscita dal Veneto per la frequenza dei Pas in altre regioni (dalla Gilda VE).

Pubblica, il 7/2/14, le ulteriori classi di concorso ammesse ai percorsi PAS nel Veneto (A031- A032 nel corrente a.a., A077 nell'a.a. 2014/15) e le iscrizioni accettate o non accettate in ingresso da altre regioni.

L'Università di Padova pubblica il 7/2 la procedura di immatricolazione per i corsi: scadenze a breve termine. Inizio corsi 26/2/14.

La sezione dedicata ai PAS dell'Università di Venezia (registrazioni entro il 2/2; pre-immatricolazioni entro il 7/2).

Tasse: 2.676,00 € suddivisi in due rate.

 

 

31/01/2014.  MATERIE MATURITA'

Firmato dal ministro il decreto per la diffusione dell'elenco delle materie assegnate ai commissari esterni e di quella attribuita al commissario interno nell'esame di Stato conclusivo delle scuole secondarie di II grado. Presto disponibile il motore di ricerca del Miur.

 

 

31/01/2014.  PAS VENETO: CORREZIONE ELENCHI RIPARTITI

L'USR Veneto ha pubblicato il 27/1/14 l'elenco corretto della suddivisione tra atenei e anni accademici dei corsi PAS attivati in questa regione (Nota DG del 21/1/14).

In relazione alla possibilità di frequentare il corso in regione differente da quella di presentazione dell'istanza, il Miur ha inviato ai dirigenti degli USR la nota di chiarimento n. 275 del 29/1/14 [dalla Gilda VE], ripresa dalla nota DG Veneto del 31/1/14, con allegato il modulo per la richiesta (scadenza 4 febbraio 2014).

 

 

23/01/2014.  PAS: ULTERIORI CORSI SU PIU' ANNI ACCADEMICI

L'USR Veneto, il 22/1, informa che, in relazione agli elenchi graduati dei docenti ammessi ai PAS nel Veneto, è sorta l'esigenza di ripartire su più anni accademici anche gli ammessi per le classi di concorso A020 - Discipline meccaniche e tecnologia, A039 - Geografia e C050 - Esercitazioni agrarie. Potete trovate qui la comunicazione del 22/1/14, gli elenchi graduati PAS e il modello per le segnalazioni (scadenza 27/1).

 

 

18/01/2014.  ABILITAZIONI E TFA: LE NOVITA' DAL MIUR

Un comunicato stampa ministeriale del 18/1/14 informa sulla predisposizione di un decreto che permetterà di utilizzare da subito il titolo abilitante conseguito all'interno delle graduatorie d'Istituto e che prevede entro febbraio l'emanazione del bando per il secondo ciclo dei TFA (per 29mila posti), che avranno una graduatoria di accesso stilata a livello nazionale. Altre novità riguardano i PAS e il titolo di laurea per le graduatorie d'Istituto.

 

 

17/01/2014.  PAS VENETO: ELENCHI DEFINITIVI

L'USR Veneto pubblica il 17/1/14 gli elenchi definitivi degli ammessi e degli esclusi dai PAS.

In relazione ai permessi per il diritto allo studio per poter frequentare i corsi, è da segnalare l'iniziativa della Gilda degli Insegnanti che, raccogliendo le segnalazioni di molti docenti ai quali viene negato di avvalersi del permesso previsto per il diritto allo studio, chiede al Miur di consentire a tutti i precari di usufruire delle 150 ore per frequentare i Pas.

 

 

15/01/2014.  PAS: CORSI SU PIU' ANNI ACCADEMICI

L'Università Ca' Foscari di Venezia, per le classi di concorso di sua competenza (C031 C032 C033 C034 A059 A043 A050 A061 A037 A051 A246 A346 A446 A546 A646 A946), ha pubblicato la ripartizione dei PAS tra i tre anni accademici previsti, con i relativi contingenti numerici.

Ricordiamo che l'USR Veneto, il 24/12, sulla base degli elenchi provvisori pubblicati il 4/12, aveva pubblicato gli elenchi graduati dei docenti ammessi ai PAS nel Veneto per le 18 classi di concorso con numerosi iscritti, che richiederanno una suddivisione tra differenti anni accademici. Potete trovate qui gli elenchi graduati PAS.
I PAS per docenti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria non verranno attivati dagli atenei della Regione Veneto.

L'Università di Genova inizierà per prima i corsi, a partire dal 25 gennaio e fino a fine maggio, il sabato e la domenica ogni 2 settimane.

 

 

21/12/2013.  AMMESSI CORSI SOSTEGNO

L'USR Veneto ha pubblicato il 20/12/13 pubblicato in data odierna l’elenco dei candidati ammessi (135) ai corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione su sostegno.

 

 

04/12/2013.  AMMESSI PAS

L'USR Veneto ha pubblicato gli elenchi provvisori dei docenti ammessi ai Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) nel Veneto e di coloro che sono risultati privi di requisiti. E' possibile produrre reclamo entro il 9 dicembre p.v..
Potete trovate tutti i materiali qui: elenchi provvisori PAS e modello reclamo.

 

 

07/11/2013.  DECRETO ISTRUZIONE

E' stato convertito in legge oggi al Senato il "Decreto istruzione", senza modifiche rispetto al testo approvato alla Camera nei giorni scorsi. Una scheda sui principali contenuti è disponibile sul sito de La Tecnica della Scuola. Il ministro Carrozza ha inoltre assicurato che i testi dei decreti attuativi della legge sono già pronti e di prossima emanazione.

 

 

05/11/2013.  PERMESSI DIRITTO ALLO STUDIO

Ricordiamo che il 15 novembre scade il termine per la presentazione delle domande per i permessi per il diritto allo studio (max 150 ore) per l'anno solare 2014.

Dal sito dell'USR Veneto: la circolare dell'USR, un facsimile del modulo della domanda e il nuovo contratto regionale [nel quale sono stati aggiunti, rispetto alle tipologie di impegni di studio previste l'anno scorso, anche i corsi di riconversione per il conseguimento della specializzazione per attività di sostegno ad alunni disabili per il personale docente di ruolo in esubero di scuola secondaria di secondo grado (da inserire in graduatoria con RISERVA ai sensi art. 2 del C.I.R.), i corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno ad alunni disabili, destinati al personale docente abilitato di ogni ordine e grado, di cui al DM del 30/9/2011 (da inserire in graduatoria con RISERVA ai sensi art. 2 del C.I.R.), i percorsi abilitanti speciali (P.A.S.), previsti dal D.M. n. 58 del 25 luglio 2013, destinati ai docenti non di ruolo con almeno tre anni di servizio (da inserire in graduatoria con RISERVA ai sensi art. 2 del C.I.R.) e i corsi con metodologia C.L.I.L. (Content and Language Integrated Learning), finalizzati all'insegnamento, negli Istituti di 2° grado, di una disciplina non linguistica in lingua straniera].

 

 

06/10/2013.  SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO

Nel sito dell'Università di Padova, è stata approntata una sezione dedicata ai prossimi Corsi per la specializzazione nel sostegno didattico.
In relazione a tali corsi, il Miur, con Nota n. 10402 del 4/10/13, segnala, alle università che li devono organizzare, l’urgenza di avviare prioritariamente quelli destinati ai docenti delle classi di concorso in esubero e a seguire i percorsi di formazione destinati al restante personale munito di abilitazione.

 

 

26/09/2013.  INIZIATIVE GILDA

Con due comunicati stampa del 25/9/13, la Gilda degli Insegnanti boccia le nuove modalità di sviluppo della carriera dei docenti ipotizzate dal ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni nel Def e promuove per il 3 ottobre assemblee in tutte le scuole d´Italia per il recupero immediato dello scatto di  anzianità 2012, contro il blocco dei contratti e delle progressioni di carriera e l´aumento dei carichi di lavoro a parità di stipendio.

 

 

25/09/2013.  AUDIZIONE OOSS DECRETO ISTRUZIONE

- La FLCGIL fornisce un commento sull'audizione del 24/9 u.s. presso la VII Commissione della Camera dei Deputati sul Decreto Legge 104/13 (Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca).

- Questo il resoconto della Cisl-scuola e della UIL-scuola.

 

 

24/09/2013.  IFP 2014/17

Nel bando per l'attivazione dell'Offerta sussidiaria, negli IP, di percorsi triennali IPS 2014/17, si precisa la data del 31/10/13 per la presentazione delle istanze da parte delle scuole.

 

 

23/09/2013.  UST VE: CONTRATTI A T.D.

L'UST di Venezia pubblica gli elenchi dei contratti a TD stipulati dall'Ust per la scuola dell'Infanzia e Primaria, per la scuola secondaria di 1° grado, per la scuola secondaria di 2° grado e delle Classi di concorso risultate esaurite dopo le nomine.

 

 

20/09/2013.  MESSA A DISPOSIZIONE SOSTEGNO

Con la Nota n. 9594 del 20/9/13 il Miur fornisce chiarimenti sulla Nota n. 9416 del 18/9/13 sulla messa a disposizione di aspiranti, forniti del previsto titolo di specializzazione e di titolo idoneo all’insegnamento su posti di sostegno, che non siano inclusi nelle graduatorie di circolo e di istituto di alcuna provincia.

 

 

18/09/2013.  DOMANDE PAS

Dalla Gilda VE, il Prospetto delle domande per i Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per regione e classe di concorso (consulta anche lo Speciale TFA-PAS).

Dalla Cisl-scuola, l'esito dell'incontro al Miur del 13/9.

Dal Miur: le FAQ sui PAS.

Prevediamo che i PAS possano essere avviati entro febbraio 2014, assieme al 2° ciclo TFA.

 

 

17/09/2013.  ANOMALIE G.C.I.

Si allungano i tempi per la pubblicazione delle Graduatorie di circolo o istituto, in quanto anomalie del sistema informatico potrebbero aver cancellato dei nominativi. Le segreterie delle scuole dovranno ora contattare gli aspiranti che avevano presentato il mod. B per l'a.s. 2011/12 nel caso il loro nominativo non sia ora più riportato nelle nuove graduatorie. Nel frattempo le eventuali nomine saranno effettuate con la modalità "fino avente diritto".

 

 

16/09/2013.  PREVENZIONE INFLUENZA

Con un'ampia circolare, il Ministero della Salute fornisce delle raccomandazioni per la stagione 2013/14 nella prevenzione e controllo dell’influenza.

 

 

30/08/2013.  INDICAZIONI CONFERIMENTO SUPPLENZE

Con la Nota n. 1878 del 30/8/13 il Miur fornisce istruzioni e indicazioni operative sulle procedure per il conferimento delle supplenze  per l'a.s. 2013/14.

 

 

29/08/2013.  PAS: PROROGA DOMANDE

La scadenza per la presentazione delle domande di ammissione ai PAS è prorogata fino alle ore 14.00 del 5/9/13.

 

 

09/08/2013.  DM TFA SOSTEGNO

Con il DM n. 706 del 9/8/13 il Miur ha definito i posti disponibili per l’ammissione ai percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità a.a. 2013/14.

 

 

30/07/2013.  DDG PAS

In data 25/7/13 è stato firmato il DDG n. 58 sull'Attivazione di corsi speciali per il conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento (PAS: percorsi abilitanti speciali), pubblicato nella GU n. 60 del 30/7/13.

 

 

17/04/2013.  CALENDARIO SCOLASTICO 2013/14 VENETO

Con il DGR n. 415 del 10/4/13, la Giunta regionale del Veneto, ha deliberato il calendario scolastico per l'a.s. 2013/14.

 

 

11/04/2013.  FAQ MIUR TFA SPECIALI / ESERCITAZIONE

- Sul sito del Miur, una pagina dedicata alle FAQ sul Tirocinio formativo attivo speciale.

- Un sito su cui esercitarsi gratuitamente: mininterno.net/tfa.

 

 

11/04/2013.  CALENDARIO SCOLASTICO 2013/14 

Con Deliberazione n. 415 del 10/4/13, la Giunta regionale per il Veneto ha stabilito il calendario scolastico 2013/14. Le lezioni iniziano giovedì 12 settembre.

 

 

30/12/2012.  QUELLO CHE L'AGENDA MONTI NON DICE

Chi potrebbe non condividere i contenuti dell'Agenda Monti sulla scuola (in gran parte copia-incolla di un vecchio documento di Pietro Ichino)? Tanti buoni propositi, tante belle frasi. Si parla di rompere lo schema culturale per cui il significato della professione di insegnante è stato mortificato, di rimotivazione dei docenti e di riconoscimento del loro contributo, investendo sulla qualità e inserendo premi economici annuali per quelli che raggiungono i migliori risultati.
Peccato che siano frasi che i docenti, negli ultimi anni, si sono sentiti ripetere in continuazione
; peccato che la "premessa" a questi buoni propositi siano sempre i tagli, perché prima bisogna ridurre il costo del debito, e solo dopo si potranno creare nuovi spazi di investimento; peccato che un'intera riforma della scuola sia già stata venduta come fatto epocale, ma in realtà servisse solo a ridurre gli organici; peccato che i risparmi ottenuti dovessero servire a "premiare" i docenti, mentre sono solo serviti a coprire il normale bilancio ministeriale. Peccato che nell'Agenda Monti non si dicano quelle che, a nostro avviso, sono le reali intenzioni dell'ex-premier e che il suo governo ha già imbastito negli ultimi mesi o ha già tentato di mettere in pratica.
Le preoccupazioni di Monti per l'Istruzione
(pubblicamente espresse) riguardano sostanzialmente l'eccessiva spesa, la dispersione scolastica e l'età più elevata con cui i nostri ragazzi si laureano rispetto agli altri Paesi europei. Il tutto si traduce in due processi fondamentali, peraltro già portati avanti dal suo governo: accorciare di un anno il percorso secondario di secondo grado (gli studi di fattibilità attuati dal ministro Profumo sono completati e la riforma di riduzione del triennio conclusivo delle superiori potrebbe partire già dal 2014) e modificare il CCNL ripresentando l'innalzamento, pressoché gratuito, dell'orario di servizio dei docenti della secondaria (intesa già sottoscritta dalle Ooss in termini di "produttività" e che attende solo la riconferma di Monti al governo per essere definitivamente attuata).
A questo si aggiunga la volontà di rilanciare i CFP triennali (operazione mascherata da "lotta alla dispersione scolastica", ma mirata in realtà a togliere una fetta consistente di alunni ai percorsi quinquennali tecnico-professionali, con notevole risparmio di personale).
Tagli enormi d'organico
a cui l'Agenda Monti non potrà e non vorrà rinunciare, prima di tutto.

 

 

13/12/2012.  SCATTI 2011, 2012, 2013... E PRODUTTIVITA'

E' stato firmato ieri (da tutte le Ooss, tranne Flc-cgil secondo cui questo passaggio rappresenta «un ulteriore taglio di questo Governo ai diritti, ai salari e alla qualità della scuola pubblica») all´Aran il contratto (fonte Uil-scuola) per il recupero degli scatti di anzianità per il 2011. L'accordo, necessario in mancanza di certificazione di risparmi, prevede, oltre all'individuazione delle risorse per il 2011 nei risparmi già accantonati dal Miur nel 2011, un taglio al fondo per il Miglioramento dell'offerta formativa (e quindi soprattutto a carico del FIS) del 18% per quest'anno e del 25% circa per il prossimo. Il contratto, quindi, ricomprende già il recupero degli scatti anche per il 2012 (terzo anno del blocco triennale stabilito a suo tempo da Tremonti) e fissa i tagli per consentire gli scatti per gli anni successivi, dal 2013 in poi.
Nel contratto si stabilisce anche che, nel prossimo CCNL, si affronterà il tema della "produttività" di insegnanti e Ata (quindi una firma oggi che prelude all'accettazione domani da parte delle Ooss dell'innalzamento dell'orario di servizio dei docenti).

 

 

03/11/2012.  PROF PRECARIO SUICIDA A 48 ANNI 

Da Il Mattino di Napoli, la triste cronaca di una tragedia. "La vita con il lavoro precario è appesa a un filo. Sempre più sottile. Sconfortato e depresso perché sulla soglia dei cinquant’anni era ancora un docente precario, preoccupato per una vita senza più un futuro lavorativo, si è tolto la vita con una coltellata alla gola nel bagno della sua abitazione. C. C., 48 anni, di Casandrino (NA), docente di Arte, è morto dissanguato, nonostante che sia stato soccorso dalla moglie prima e dal personale del 118 poi. Una fine tragica. Assurda...".

 

 

21/10/2012.  MONTI, PROFUMO, ROSSI DORIA

Nella costante presa per i fondelli ai docenti, Monti ribadisce la disponibilità a trovare soluzioni alternative, ma solo a parità di risparmio (ma il significato del DdL parla chiaro: i docenti della secondaria stanno rubando il loro stipendio e andrebbero pagati un terzo in meno), Profumo continua a sorridere rilasciando interviste in cui racconta il contrario di quello che è contenuto nel DdL di Stabilità (aumento senza compenso del 33% del servizio venduto come flessibilità didattica e innovazione), il sottosegretario M. Rossi Doria (per molti il vero ispiratore della demenziale proposta, in caso contrario non si comprenderebbero le sue mancate immediate dimissioni) interviene nel suo blog tentando di giustificare l'innalzamento gratuito del servizio; inevitabili gli increduli commenti dei lettori.

La realtà del provvedimento è però ben chiara nella testa di Monti, Profumo e Rossi Doria: abbiamo bisogno di soldi, le caste e i dirigenti non possiamo toccarli, quindi facciamo coprire "gratuitamente" ai docenti della secondaria il maggior numero di spezzoni possibile, tutte le supplenze e le sostituzioni dei colleghi, tutti i corsi di recupero e le attività aggiuntive pomeridiane. Tanto il loro potere sindacale è quasi nullo e comunque la legge annullerà anche il contratto. Persone che hanno finora accettato tranquillamente di lavorare nelle condizioni in cui si trova la scuola italiana oggi e con i soldi che prendono, accetteranno di buon grado anche questa ulteriore mazzata. D'altronde, quale altra categoria di lavoratori potremmo riuscire a far lavorare il 33% in più gratuitamente extra-contratto senza che si blocchi mezza Italia? (tanto poi alla fine ci accorderemo per 21 ore, così che sembri una nostra rinuncia e una loro vittoria)

 

 

19/01/2012.  LINEE GUIDA TECNICI E PROFESSIONALI 

Il Ministro Profumo ha firmato il 16/1 le Direttive n. 4 e n. 5 in materia di Linee Guida per il secondo biennio e il quinto anno per i percorsi degli istituti Tecnici e degli istituti Professionali (inviate alla Corte dei Conti per il prescritto parere e successiva pubblicazione in GU).

 

 

01/01/2012.  AUTOCERTIFICAZIONI 

Da oggi, 1/1/12, la Pubblica Amministrazione non potrà più richiedere né accettare la presentazione di certificati o documenti in originale già in possesso di un ufficio pubblico. Il privato cittadino utilizzerà esclusivamente l'autocertificazione. La PA acquisirà i dati direttamente alla fonte (si spera attraverso l'effettiva messa a regime del sistema digitalizzato).

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


torna al menù delle NEWS

GRADUATORIE AD ESAURIMENTO,

CONCORSI E RUOLO

( ARCHIVIO GRADUATORIE PERMANENTI & C. )

 

RISPOSTE A RICHIESTE DI CHIARIMENTO

Rispondiamo, in una pagina dedicata, ad alcuni quesiti di particolare interesse pervenutici nell'as 2003/04 sulla questione della valutazione del servizio contemporaneo alla Ssis, svolto prima dell'a.s. 2003/04, e sull'attribuzione della competenza per nomine su spezzone fino a 6 ore.

(scarica il modello di diffida-esposto per l'attribuzione degli spezzoni)

 

 

VENETO - SINTESI NOMINE DA G.M. 2013/14

 

    Graduatorie provinciali ad esaurimento definitive Veneto aggiornate   
Personale docente ed educativo a.s. 2014/15
BL | PD | RO | TV |  VE  | VR | VI

 

 La guida - Modello reclamo GaE provvisorie -


E' richiesta Registrazione al servizio MPI e relativa password individuale

 

 

 (*)

torna al menù delle NEWS

 

27/01/2015.  MOBILITA'

Previsto per la terza settimana di febbraio l'avvio delle procedure on line per la presentazione delle domande di mobilità per il prossimo a.s..

 

 

26/01/2015.  CONCORSO A DIRIGENTE SCOLASTICO

Dalle ultime notizie avute, la procedura per il concorso a DS dovrebbe cominciare dopo Pasqua 2015 con la prima prova selettiva (a test) a Roma e senza la pubblicazione di alcuna batteria di domande precompilate (com'era avvenuto nell'ultimo concorso); se gli aspiranti dovessero essere meno del triplo dei posti a concorso, la preselezione non ci sarà. Sempre a Roma saranno fatte le successive due prove scritte (a domande aperte, da superare con almeno 70/100 complessivo) e la conclusiva orale (sempre col vincolo dei 70/100). Tra gli idonei in graduatoria, fino ad un numero massimo corrispondente ai posti a concorso + 20%, ci sarà l'ammissione ad un corso a due fasi: prima fase di 2 mesi con prova finale scritta da superare; chi passa alla seconda fase segue altri 2 mesi di corso inserito in una scuola, con valutazione finale del suo dirigente tutor e colloquio conclusivo. I candidati dovranno possedere almeno 5 anni d'insegnamento, i posti disponibili si aggireranno poco sotto i 3mila e le nomine dei vincitori assegneranno le sedi a settembre 2016, con possibilità di scelta su più regioni.

 

 

21/01/2015.  DOMANDE DI PENSIONAMENTO

Aggiorniamo il dato definitivo sui numeri delle domande di pensionamento prodotte: 19.078 docenti, 147 insegnanti di religione cattolica, 32 di personale educativo e 4.963 Ata.

 

 

21/01/2015.  ACCERTAMENTI AUTOCERTIFICAZIONI

Il 15/1 l'UST di Padova ha dato l'avvio all'accertamento della veridicità di tutte le autocertificazioni prodotte dai neoassunti nella provincia di Padova per tutti gi ordini di scuola.

 

 

17/01/2015.  DOCENTI LICENZIABILI

Dalla TecnicadellaScuola.it, un articolo che precisa il parere del prof. Ichino sulla licenziabilità dei docenti da parte dei dirigenti scolastici se non intervenissero modifiche al testo del JOBS Act.

Tale opinione dovrebbe tuttavia essere confrontata con l'esito delle modifiche previste al testo del "decreto Madia" sui dipendenti pubblici (attualmente fermo al Senato, ma di prossima ripresa), in cui dovrebbe essere precisata l'esclusione del criterio del risarcimento per ingiusto licenziamento (tutele crescenti), comportando quindi, in tal caso, per il dipendente pubblico, il pieno reinserimento in servizio. Dovrebbero inoltre essere esclusi alcuni motivi di licenziamento, tra i quali lo scarso risultato conseguito. Altre modifiche dovrebbero trasferire all'INPS la gestione dei controlli in caso di malattia del dipendente e modificare le fasce di reperibilità, parificandole a quelle del settore privato (10.00-12.00 e 17.00-19.00 invece delle attuali 9.00-13.00 e 15.00-18.00, sempre 7 giorni su 7).

 

 

28/08/2014.  ASSUNZIONI T.I.

L'UST di Venezia ha pubblicato:

- il 28/8/14, le disponibilità per assunzioni a T.I. da GaE per la scuola dell'Infanzia;

- il 28/8/14, l'elenco delle disponibilità di Sostegno nella scuola Secondaria di 2°grado per contratti a T.I.;

- il 28/8/14, con circolare n. 12803 del 28/8/14, l'ulteriore disponibilità per compensazione del contingente di assunzioni a tempo indeterminato per alcune classi di concorso (A047, A049, A050, A346) e su sostegno (AD02);

- il 28/8/14, l'avviso che è previsto un ampliamento di alcune unità del contingente di assunzioni a tempo indeterminato su posti di sostegno alle superiori, in fase di valutazione di entità;

- il 28/8/14, il resoconto sulle nomine a T.I. da Concorso ordinario effettuate il 27/8;

- il 27/8/14, le disponibilità per le nomine nella scuola secondaria di 2° grado (l'elenco è comprensivo dei movimenti per utilizzazione e assegnazione provvisoria);

- il 27/8/14, un 1° decreto di rettifica della GaE;

- il 27/8/14, i posti disponibili in tutte le province del Veneto per le assunzioni a T.I. nella scuola per l'Infanzia da Concorso Ordinario (VE il 28/8);

- il 27/8/14, i posti disponibili in provincia di Venezia per le assunzioni a T.I. nella scuola Primaria da Concorso Ordinario (VE il 30/8);

- il 27/8/14, l'elenco delle disponibilità dopo le utilizzazione e assegnazioni provvisorie nelle scuole per l'Infanzia e Primaria;

- il 26/8/14, i posti disponibili in provincia di Venezia per le assunzioni a T.I. nella scuola Secondaria di 2° grado da Concorso Ordinario A020 C430 (VE il 27/8);

- il 26/8/14, il calendario per le nomine in ruolo per ogni ordine e grado;

- il 26/8/14, i posti disponibili per assunzioni nella scuola secondaria di 1° grado;

- il 25/8/14, la ripartizione dei posti per le assunzioni a T.I. nella scuola secondaria di 2° grado;

- il 23/8/14, le disponibilità in Organico di Fatto prima delle operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria nella scuola secondaria di 2° grado.

 

 

28/08/2014.  RO: AVVISO URGENTE ASSUNZIONI T.I.

L'UST di Rovigo ha pubblicato un Avviso urgente di convocazione per nomine a TI da concorso ordinario per la scuola primaria, venerdì 29/8 ore 11.30 all'UST.

 

 

25/08/2014.  VE, PD: GaE DEFINITIVE

- L'UST di Venezia ha pubblicato, in data 25/08/14, le Graduatorie ad Esaurimento DEFINITIVE del personale docente ed educativo per il triennio 2014/2017.

- L'UST di Padova ha pubblicato, in data 25/08/14, le Graduatorie ad Esaurimento DEFINITIVE del personale docente ed educativo per il triennio 2014/2017.

 

 

22/08/2014.  RECUPERO POSTI TRA GM E GaE

Il Miur, con un Avviso del 22/8/14, indica le modalità di recupero dei posti per le assunzioni a tempo indeterminato fra Graduatorie di merito (GM) e Graduatorie a esaurimento (GaE).

 

 

22/08/2014.  VE: A.P. E UTILIZZAZIONI

L'UST di Venezia ha pubblicato:

- in data 22/08/14, le Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie a.s. 2014/15 per la scuola secondaria di 1° grado;

- in data 21/8/14, le Utilizzazioni ed Assegnazioni provvisorie provinciali ed interprovinciali per la scuola dell’Infanzia e Primaria a.s. 2014-15;

- in data 19/8/14, le utilizzazioni e conferme docenti DOS scuola secondaria di 2° grado a.s. 2014-15.

 

 

19/08/2014.  ULTERIORI CHIARIMENTI ASSUNZIONI T.I.

Il Miur, con la Nota n. 8162 del'19/8/14, facendo seguito alle note n. 8004 dell’8/8 e n. 2595 del 12/8/14, fornisce ulteriori chiarimenti sull'allegato A relativo alle assunzioni a t.i. del personale docente ed educativo per l’a.s. 2014/15.

 

 

19/08/2014.  VE: GRADUATORIE A.P. PROVVISORIE E UTILIZZAZIONI DOS

L'UST di Venezia ha pubblicato, in data 19/08/14, le Graduatorie provvisorie per Utilizzazioni e Assegnazione provvisoria a.s. 2014/15 per la scuola secondaria di II grado e per il personale educativo e le utilizzazioni e conferme docenti DOS scuola secondaria di II grado a.s. 2014-15.

 

 

19/08/2014.  RO: GaE E GRADUATORIE A.P. DEFINITIVE

L'UST di Rovigo ha pubblicato:

- in data 19/08/14 le Graduatorie definitive per Assegnazione provvisoria a.s. 2014/15 per la scuola secondaria di I grado e di II grado;

- in data 11/08/14 le GaE definitive triennio 2014-2017.

 

 

11/08/2014.  VENETO: INDICAZIONI E CALENDARI ASSUNZIONI T.I.

L'USR Veneto, con la Nota DG dell'8/8/14, fornisce le indicazioni operative ed il calendario delle operazioni di assunzione a tempo indeterminato del personale docente ed educativo da concorso (Allegati).

 

 

11/08/2014.  VE: SUDDIVISIONE POSTI SOSTEGNO ASSUNZIONI T.I.

L'UST di Venezia ha diffuso la ripartizione delle prossime 188 assunzioni a t.i. nella provincia per i posti di sostegno, che saranno tra i primi convocati:

10 alla scuola dell’infanzia;
84 alla scuola primaria;
63 alla secondaria di primo grado;
31 alla secondaria di secondo grado (ancora in fase di elaborazione la suddivisione tra le 4 aree AD01-AD02-AD03-AD04).

Leggi il comunicato della Gilda di Venezia sulla consistenza numerica del contingente.

 

 

08/08/2014.  SUDDIVISIONE CONTINGENTE ASSUNZIONI T.I.

Il Miur ha diffuso, in data 7/8/14, i prospetti con la suddivisione per provincia e tipologia delle prossime assunzioni a t.i. (Note Miur n. 7955 e n. 7957, con le precisazioni aggiuntive dell'8/8/14 che, in relazione alle istruzioni operative:
- il punto A.4 esclude tale possibilità per quanto riguarda esclusivamente i concorsi precedenti a quello bandito con DDG n. 82/2012;
- il punto A.6 si riferisce agli eventuali recuperi relativi al concorso di cui al DDG 82/2012 3 ed all'a.s. 2013/14).

Per consultazione: Sintesi nomine in ruolo conferite nella regione Veneto aggiornato al 31/3/14.

 

 

01/08/2014.  PROROGA UTILIZZAZIONI E ASSEGNAZIONI PROVVISORIE

Il Miur, in considerazione del consueto malfunzionamento del portale Istanze On line, ha deciso di prorogare al 4 agosto il termine per la presentazione delle domande di utilizzazione e assegnazione provvisoria per la scuola secondaria che, tuttavia, dovrà avvenire inevitabilmente in formato cartaceo (essendo state chiuse il 30/7 le funzioni on line).

L'UST di Venezia ha anche diffuso gli elenchi delle disponibilità in organico di fatto (prima delle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie) per la scuola dell'Infanzia e Primaria, nonché le relative graduatorie provvisorie.

 

 

31/07/2014.  VE, PD, RO: GaE PROVVISORIE

- Pubblicate, in data 31/7/14, dall'UST di Venezia le Graduatorie ad Esaurimento PROVVISORIE, relative al personale docente ed educativo di ogni ordine e grado compilate per il triennio 2014/2017. I docenti interessati possono comunque interrogare la propria domanda valutata sul sito MIUR accedendo alla piattaforma ISTANZE ON LINE – ALTRI SERVIZI e poi GRADUATORIE AD ESAURIMENTO – PERSONALE DOCENTE.
Eventuali reclami possono essere presentati dagli interessati entro giovedì 7 agosto 2014, inviandoli esclusivamente all’indirizzo e-mail: usp.ve@istruzione.it oppure a mano, precisando la/e classe/i di concorso (per la scuola secondaria) o se trattasi di scuola primaria o dell’infanzia o di personale educativo.

- Domani, 1/8/14, è prevista la pubblicazione delle GaE provvisorie della provincia di Padova (reclami entro mercoledì 6/8/14).

- L'UST di Rovigo ha pubblicato le GaE provvisorie in data 28/07/14 (scadenza reclami sabato 2/8/14).

 

 

30/07/2014.  CONTINGENTI ASSUNZIONI A T.I. 1/9/2014

Confermata dal Miur la consistenza dei contingenti di assunzioni a T.I. con decorrenza 1/9/14: 15.439 docenti su posto comune (58% delle disponibilità) e 13.342 per il sostegno (82%); 4.599 gli ata (55%). La ripartizione per provincia e per tipologia di posto/classe di concorso sarà definita la prossima settimana.

 

 

30/07/2014.  ELENCHI AGGIUNTIVI SOSTEGNO

L'USR del Veneto informa che gli aspiranti iscritti nelle graduatorie dei concorsi ordinari di cui ai DD.DD.GG. 31.3.99 - 1.4.1999, o nelle graduatorie di merito dei concorsi ordinari indetti con D.M. 23.3.1990, non reiterati nell’anno 1999, e gli aspiranti inclusi nelle graduatorie di merito dei concorsi indetti con DDG n. 82 del 24/09/2012, in possesso del titolo di specializzazione conseguito successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi medesimi, possono presentare entro l’8 agosto 2014 domanda di inclusione negli elenchi aggiuntivi finalizzati alle assunzioni a tempo indeterminato su posti di sostegno, utilizzando il nuovo fac simile.

 

 

01/07/2014.  ESCLUSI GaE

L'UST di Venezia pubblica il 25/6/14 gli elenchi degli aspiranti alla prima inclusione ESCLUSI dalle GaE 2014-17: Infanzia e Primaria (Integrazione del 1/7/14); Secondaria I e II grado.

 

 

23/06/2014.  GaE: SCIOGLIMENTO RISERVA E TITOLO SPECIALIZZAZIONE O RISERVA

Il Miur, con il DM n. 486 del 20/06/14, apre dei termini, per l'a.s. 2014/15, per lo scioglimento della riserva, per l'inserimento del titolo di specializzazione sul sostegno e per l'inserimento dei titoli che danno diritto alla riserva dei posti prevista dalle Leggi 68/1999 e 4/2006. Le funzioni POLIS per l'inserimento delle domande sono aperte dal 23/06/14 sino alle ore 14.00 del 18/07/14.

 

 

06/06/2014.  MOBILITA' PRIMARIA

Pubblicati sul sito del Miur e dai vari UST provinciali (VE) i trasferimenti e i passaggi per l'a.s. 2014/15 per la scuola primaria.

Le pubblicazioni per la scuola secondaria di I e II grado sono state riprogrammate rispettivamente per il 27 giugno e per il 15/7. Per il momento l'UST di Venezia ha diffuso: l'organico di diritto e le disponibilità per la secondaria di 1° grado prima dei movimenti; le classi di concorso presenti negli istituti superiori della provincia.

 

 

23/05/2014.  PROROGA VALIDITA' GM ORDINARIO

Come atteso, è stato confermato (con il DM n. 356 del 23/5/14) che i candidati inseriti a pieno titolo nelle graduatorie di merito di cui al DDG 24/9/12, n. 82, ma non rientranti nel novero dei vincitori, hanno titolo, a decorrere dall’anno scolastico 2014/15, ad essere destinatari di contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato in subordine ai vincitori, fermo restando il vincolo della necessaria procedura autorizzativa e nei limiti del 50% dei posti annualmente disponibili.

 

 

06/05/2014.  PROROGHE: GaE E MOBILITA' INFANZIA

Come già preannunciato è arrivata l'ufficializzazione della proroga della scadenza per l'invio delle istanze on line d'aggiornamento delle GaE: nuovo termine 17 maggio. La data valida per il conseguimento o possesso dei titoli da inserire resta fissata al 10/5/14.

Altra proroga riguarda la data di pubblicazione dei movimenti per la scuola dell'infanzia, già prevista per oggi e rinviata al 15 maggio.

 

 

01/05/2014.  ASSUNZIONI A T.I. A.S. 2014/15 E CONCORSO

Aggiorniamo quanto previsto nei prossimi anni in relazione alle procedure abilitanti, concorsuali e di assunzione, a seguito delle più recenti informazioni fornite dal ministro Giannini. Per il prossimo a.s. è prevista l'assunzione di circa 28mila nuovi docenti (15mila di sostegno e 13mila su posto comune, a copertura del turnover). Sarà mantenuto il criterio del 50% dei posti riservati al concorso ordinario (di cui è prevista a maggio 2015 una nuova indizione per la copertura di 17mila posti dal 2016/17) ed il restante 50% alle GaE, fino a loro svuotamento. Il 50% delle assunzioni da concorso negli anni 2014/15 (circa 6.500) e 2015/16 (circa 7.000) attingeranno alle graduatorie di merito (idonei) dell'ultimo concorso 2012 (o eventualmente dei precedenti), dato che finora è stato assunto solo poco più di un terzo degli idonei e che le nuove graduatorie di merito saranno disponibili solo per l'a.s. 2016/17. In caso di esaurimento delle graduatorie 2012, i posti disponibili saranno attribuiti da GaE con eventuale successivo recupero numerico nel 2016/17. Al concorso 2015 potranno accedere anche i nuovi abilitati con il secondo ciclo TFA, in partenza col nuovo a.a. (bando il 9/5/14, per circa 29mila posti, dei quali 6.600 di sostegno, con esclusione di ITP, A075 e A076) e con inserimento diretto nella 2^ fascia della graduatoria d'istituto ad abilitazione conseguita.

Per l'aggiornamento delle Graduatorie d'Istituto 2014-2017, il decreto è alla firma del ministro e la procedura (con domande in modalità cartacea) prenderà avvio nei prossimi giorni.

 

 

30/04/2014.  GRADUATORIE PROVINCIALI TRENTO

Con Delibera n. 633 del 28/4/2014, la Giunta della Provincia Autonoma di Trento ha approvato il "Nuovo regolamento per la formazione e l'utilizzo delle graduatorie provinciali per titoli del personale docente delle istituzioni scolastiche provinciali a carattere statale della provincia di Trento". Tra le novità introdotte, c'è l'istituzione di un’ulteriore fascia, nella quale sono inseriti, a richiesta, gli aspiranti docenti che, negli anni accademici dal 2009-2010 al 2013-2014, hanno conseguito l’abilitazione all’insegnamento dopo aver frequentato: i corsi biennali abilitanti di secondo livello a indirizzo didattico; il secondo e il terzo anno di secondo livello finalizzato alla formazione dei docenti di educazione musicale delle classi di concorso 31/A e 32/A e di strumento musicale nella scuola media della classe di concorso 77/A; i corsi di laurea in scienza della formazione primaria.

 

 

29/04/2014.  GaE: CHIARIMENTI MIUR E PROROGA DOMANDE

Con la Nota n. 4133 del 28/4/14, il Miur ha fornito alcuni chiarimenti in merito alla valutazione di titoli e servizi in GaE. Con la successiva Nota n. 4187 del 29/4/14 corregge il contenuto del punto 4) della precedente Nota.

Come già anticipato, è in arrivo la comunicazione delle nuova scadenza per l'invio dei dati on line per l'aggiornamento delle GaE, ma la proroga riguarderà solo la procedura d'inserimento e invio dei dati, mentre la data valida per il conseguimento o possesso dei titoli resta fissata al 10/5/14.

 

 

24/04/2014.  ANNO DI PROVA E FORMAZIONE NEO-ASSUNTI: VARIAZIONI

L'USR Veneto ri-pubblica i calendari delle attività formative (incontri interprovinciali) e le indicazioni sul periodo di prova dei docenti recentemente assunti a T.I. con decorrenza giuridica 1/9/13.

 

 

23/04/2014.  AGGIORNAMENTO SOFTWARE GaE

Dal 23/4 il Miur ha reso disponibile il nuovo software per l'aggiornamento delle GaE (che dà comunque ancora problemi). Chi avesse già provveduto ad inoltrare la domanda con l'invio dei dati, DEVE ripetere l'operazione (che andrà a sostituire il precedente invio).

 

 

16/04/2014.  TRASFERIMENTO GaE DA BOLZANO

Il Miur mette a disposizione il modello T per la richiesta di trasferimento dalle graduatorie ad esaurimento della provincia autonoma di Bolzano alle gae di altra provincia del territorio nazionale.

 

 

09/04/2014.  AGGIORNAMENTO GaE

Con la Nota n. 999 del 9/4/14, il Miur trasmette il DM n. 235 del 1°/4/14 con gli allegati e i modelli per l'aggiornamento delle GaE valide per il triennio 2014-2017. Tra il 14 aprile e le ore 14 del 10 maggio la finestra utile per presentare la domanda, con procedura esclusivamente on line, con cui sarà possibile chiedere la permanenza e/o l'aggiornamento del punteggio, la conferma dell’iscrizione con riserva o lo scioglimento della stessa e/o il trasferimento ad un’altra provincia per tutte le GaE d'iscrizione. Vanno comunque presentati in forma cartacea direttamente all’UST della provincia prescelta, tramite raccomandata r/r o consegna diretta con rilascio di ricevuta, le certificazioni sanitarie attestanti diritti di riserva dei posti o di precedenza, i titoli artistici-professionali di cui all’art. 3 c. 3 del decreto e i servizi prestati in scuole statali o riconosciute dei Paesi dell'UE, di cui all’art. 2 c. 5 del decreto. Non possono iscriversi gli abilitandi dei PAS, gli abilitati TFA e i diplomati magistrali entro il 2002. Non possono aggiornare la propria posizione i neo-assunti a T.I. nel corrente a.s..

A disposizione una guida esplicativa dei contenuti del DM 235/14 a cura dei proff. Giulio Silvestro e Virna Ricci e "Graduatorie ad Esaurimento 2014-17. Tutto ciò che avreste voluto sapere sulle GaE ma non avete mai osato chiedere" a cura di A. Antonazzo, della Gilda degli Insegnanti.

Poiché saranno probabili, come sempre accaduto, disguidi e malfunzionamenti nell'utilizzo della funzione informatica del Miur per l'aggiornamento dei dati, consigliamo agli iscritti di attendere la fine di aprile o l'inizio di maggio per l'inserimento dei dati (periodo in cui la maggior parte dei bachi informatici saranno stati risolti). Prevediamo sia probabile una proroga della scadenza al 15-17 maggio.

Per le Graduatorie d'Istituto bisognerà invece attendere il mese di maggio.

 

 

06/04/2014.  POPOLAZIONE GaE

Nel sito del Miur è possibile consultare l'applicazione che rende conto dell'attuale popolazione delle varie fasce di tutte le GaE provinciali del personale docente ed educativo (le liste sono aggiornate all'11/4/14). La guida per la consultazione.

 

 

04/04/2014.  TFA E GaE

L'USR Veneto avvisa che, sulla base di specifica indicazione del Miur, non darà seguito alle diffide, e quindi all'inserimento in GaE con riserva da parte degli UST, dei docenti abilitati mediante TFA inclusi nell'ordinanza del Consiglio di Stato n. 735/2014. Questo in attesa della pronuncia di merito del TAR Lazio Sez. 3/bis, a seguito di dubbi interpretativi sulla natura e sugli effetti dell'ordinanza.

 

 

04/04/2014.  VE: NOMINE A T.I. EFFETTUATE

L'UST di Venezia, dopo le ultime assunzioni per la classe di concorso C430, pubblica oggi l’elenco aggiornato e definitivo dei destinatari di contratti a Tempo Indeterminato relativi all’istruzione secondaria di II grado per l’a.s. 2013/14.

 

 

02/04/2014.  MOBILITA': ULTERIORE PROROGA DOMANDE

E' stata ULTERIORMENTE prorogata alle ore 18 del 7/4/14 la scadenza per la presentazione delle Istanze on line per la mobilità territoriale e professionale per il prossimo a.s..

 

 

27/03/2014.  VISITE MEDICHE E ESAMI DIAGNOSTICI SOLO CON PERMESSI

Con la circolare n. 2/2014 la Funzione Pubblica interpreta l’art. 55-septies del D.Lgs. 165/2001 così come modificato dal D.L. 101/2013, specificando che il lavoratore, per l’effettuazione di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici qualora tali visite siano possibili in un contesto in cui può svolgere attività lavorativa (cioè non sia in stato di malattia), deve fruire dei permessi per documentati motivi personali, come previsti dal CCNL, o degli istituti contrattuali similari o alternativi (come i permessi brevi o la banca delle ore).

 

 

26/03/2014.  VENETO: ALTRE 14 ASSUNZIONI A T.I. DA G.M.

L'USR Veneto comunica che il 31/3/14, ore 15, procederà all’individuazione di ulteriori 14 candidati, inseriti nelle graduatorie di merito del concorso a cattedre di cui al DDG n. 82/2012, per le classi di concorso A033 (9 VI, 2 VE), A043 (1 VI), A050 (1 PD) e C430 (1 VE) sui posti che si sono resi disponibili al termine delle operazioni di immissione in ruolo per l’a.s. 2013/14 per rinuncia, esaurimento di graduatorie e compensazioni tra classi di concorso.

 

 

21/03/2014.  VENETO: ULTERIORI NOMINE T.I. SOSTEGNO 2013/14

L'UST Venezia pubblica l’elenco dei destinatari di contratti a t.i., relativo all’istruzione secondaria I grado, effettuati in applicazione della C.M. n. 362 del 06/2/14 ex L. 128/2013 per l'a.s. 2013/14.

L'UST Venezia pubblica l’elenco dei destinatari di contratti a t.i., relativo all’istruzione secondaria II grado, effettuati in applicazione della C.M. n. 362 del 06/2/14 ex L. 128/2013 per l'a.s. 2013/14.

 

 

19/03/2014.  VENETO: NOMINE T.I. DA CONCORSO ORDINARIO 2013/14

L'USR Veneto comunica l'elenco delle nomine a T.I. da concorso ordinario effettuate per l'a.s. 2013/14.

 

 

18/03/2014.  MOBILITA': BOLLETTINI UFFICIALI SCUOLE

Sono stati pubblicati dal Miur i bollettini ufficiali delle scuole statali validi per la mobilità 2014/15, aggiornati al 28/2/14.

 

 

03/03/2014.  VENETO: ASSUNZIONI SU SOSTEGNO

Sono state pubblicate le convocazioni per le nomine a T.I. su sostegno dall'UST di Venezia, dall'UST di Vicenza, dall'UST di Padova, dall'UST di Treviso, dall'UST di Belluno, dall'UST di Rovigo e dall'UST di Verona.

 

 

01/03/2014.  MOBILITA': O.M. E CONTRATTO

CCNI sulla mobilità per l'a.s. 2014/15 firmato il 26/2/14. OM n. 32 del 28/2/14: Mobilità del personale della scuola (con Note e Allegati).

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente con procedura informatizzata, previa registrazione (Istanze on line), per i docenti dal 28 febbraio al 29 marzo, mentre per gli Ata dall'11 marzo al 9 aprile.

 

 

01/03/2014.  LAVORO A TEMPO PARZIALE

Ricordiamo al personale docente, educativo ed Ata a T.I. che il termine di presentazione della domanda di trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale scade il 15 MARZO di ciascun anno. La domanda va presentata al Dirigente Scolastico della scuola di servizio, salvo possibili diverse indicazioni da parte del Miur. Il rapporto di lavoro part-time ha la durata di due anni scolastici. Il contratto di lavoro a Tempo Parziale inizia a decorrere dal 1° settembre 2014. Alla fine dei due anni scolastici non è necessario presentare alcuna richiesta di proroga se si intende continuare il part-time, mentre il ritorno al Tempo Pieno deve essere espressamente chiesto. Le eventuali richieste saranno accolte entro la percentuale attualmente prevista al 25% per ogni classe di concorso o posto o profilo professionale.

 

 

27/02/2014.  RINNOVO GaE

E' previsto per inizio aprile l'avvio della procedura per l'aggiornamento, il cambio di provincia o lo scioglimento della riserva per gli iscritti nelle GaE per il triennio 2014-17. Istanze da presentare con modalità on line (Istanze on line), previa registrazione.

 

 

21/02/2014.  SOSTEGNO: ASSUNZIONI A T.I.

Con Nota n. 2534 del 21/2/14 [fonte Gilda VE], l'USR Veneto fornisce le indicazioni operative per l'assunzione a T.I. dei docenti di sostegno (67 a Venezia, 420 nel Veneto) prevista dalla L. 128/13. Le nomine avverranno entro l'8 marzo con decorrenza giuridica 1/9/13 ed economica 1/9/14.

Altri chiarimenti sulle nomine provengono dalla Nota ministeriale n. 1441 del 20/2/14.

 

 

07/02/2014.  PENSIONAMENTI 1/9/14: DOMANDE PROROGATE AL 14/2

Il Miur ha prorogato il termine per la presentazione delle domande di pensionamento, già fissato al 7/2/14, al 14 febbraio 2014.

 

 

06/02/2014.  ASSUNZIONI SOSTEGNO 2013/14

Con la Nota n. 362 del 6/2/14, il Miur dà l'avvio alla procedura relativa alla prima trance di assunzioni previste dal DL “L’istruzione riparte” (Legge n. 128/2013), cioè le assunzioni a tempo indeterminato di 4.447 docenti su posti di sostegno per l’anno scolastico 2013/14.

 

 

06/02/2014.  RECUPERO SCATTI: GLI EMENDAMENTI DELLA GILDA

La Federazione Gilda-Unams è intervenuta nel pomeriggio del 5/2 in audizione alla VII Commissione Cultura del Senato, impegnata nell´esame del disegno di legge di conversione del decreto legge del 23 gennaio 2014, n. 3, approvato dal consiglio dei ministri il 17 gennaio scorso, illustrando ai senatori una serie di emendamenti sulla questione degli scatti stipendiali e del loro recupero.

 

 

30/01/2014.  ASSUNZIONI 2014/15 E SU SOSTEGNO 13/14

Come detto, il Miur ha confermato sia l'imminenza del provvedimento di assunzione a T.I. dei previsti 4.447 docenti di sostegno per il corrente a.s. (nomina giuridica a febbraio), di cui 420 nel Veneto, sia l'invio all'Aran dell'atto per l'assunzione, per l'a.s. 2014/15 di 12.625 docenti, altri 1.604 insegnanti di sostegno (oltre ai 13.342 già previsti dal decreto Istruzione) e 4.317 Ata (richiesta del Miur, su cui il MEF dovrà esprimere il proprio parere).

I 420 posti nel Veneto della seconda tranche di nomine a TI per il corrente a.s. saranno così ripartiti tra le province: Belluno 20, Padova 58, Rovigo 21, Treviso 73, Venezia 67, Verona 85, Vicenza 96.

Nel frattempo il Miur ha avviato la procedura per l'indizione di un nuovo concorso a cattedre entro il 2014.

 

 

23/01/2014.  CORSI DI RICONVERSIONE SU SOSTEGNO

L'USR Veneto, pubblica l'elenco definitivo degli ammessi ai corsi di riconversione su Sostegno, dopo le rinunce trasmesse.

 

 

18/01/2014.  RECUPERO SCATTO DI ANZIANITA' 2012 E 2014

Il 17/01/14 il CdM ha stabilito, con proprio decreto (che sarà pubblicato in GU e poi sarà sottoposto all'esame del Parlamento dal 28/1), le modalità per il recupero anche del terzo anno (2012) di blocco dello scatto stipendiale (dopo quelli del 2010 e 2011 già avvenuti). Anche questa volta sarà necessario un accordo da sottoscrivere all'Aran con le Ooss, entro giugno, che dovrà stabilire a quali risorse attingere per trovare la quota necessaria al recupero dello scatto (la maggior parte deriverà da risparmi dell'anno precedente, già disponibili, e dall'ulteriore decurtazione del MOF e quindi del Fondo d'Istituto delle scuole ormai ridotto all'osso). Senza accordo, la somma già disponibile sarà incamerata dal MEF.
Essendo annullato il blocco per il 2012, le cifre già decurtate (fino a 150 € in restituzione) dallo stipendio di gennaio di quanti avevano maturato lo scatto a fine 2012 saranno restituite con un'emissione speciale tra pochi giorni (a valuta identica a quella dello stipendio di gennaio). La regolarizzazione della data di maturazione dello scatto avverrà con lo statino di febbraio.

Il decreto ha inoltre annullato il blocco stipendiale per il 2014, già stabilito in proroga dal DPR n. 122/2013.
Resta invece pienamente valido il blocco per l'anno 2013, per il quale deve ancora essere trovata una soluzione e quindi la necessaria copertura finanziaria all'interno dello stesso Miur, cioè sempre a parità di bilancio (soldi tolti da altre destinazioni), che interesserà eventuali decreti e trattative da fare l'anno prossimo.

 

 

23/12/2013.  PENSIONAMENTI 1/9/14: DOMANDE ENTRO IL 7/2

Il Miur, con la Nota n. 2855 del 23/12/13, comunica i requisiti e le modalità per richiedere il collocamento in pensione dal 1° settembre 2014, come previsto dal D.M. n. 1058 del 23/12/13. Le domande vanno prodotte, con procedura on-line POLIS (cartaceo per TN, BZ, AO), entro il 7 febbraio 2014.

 

 

18/12/2013.  IPOTESI CCNI MOBILITA' 2014/15

Il 17/12/13 si sono conclusi a Roma gli incontri al Ministero con la stesura definitiva della bozza di CCNI concernente la mobilità per il prossimo anno scolastico e la relativa firma da parte dell´Amministrazione e delle OO.SS..

 

 

23/09/2013.  ATTIVITA' ALTERNATIVE ALLA R.C.

Il USR Veneto, con una Nota DG del 23/9/13, fornisce le "Indicazioni operative per la nomina dei docenti per le attività alternative all’insegnamento della Religione Cattolica nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado a.s. 2013/14".

 

 

17/09/2013.  INFANZIA: NOMINE A T.I. CONCORSO

L'UST di Venezia pubblica l'elenco delle assunzioni in ruolo per a.s.2013/14 nella scuola dell’Infanzia da Concorso DDG 82/2012.

 

 

16/09/2013.  INFANZIA-PRIMARIA: NOMINE A T.I.

L'UST di Venezia pubblica un prospetto sintetico delle nomine a T.I. effettuate per la scuola dell'Infanzia e Primaria.

 

 

10/09/2013.  SECONDARIA: NOMINE A T.I.

L'UST di Venezia pubblica un riepilogo dei contratti a T.I. a.s. 2013/2014 per la scuola secondaria di 1° e 2° grado.

 

 

24/07/2013.  AGGIORNAMENTO ANNUALE GaE

Con Nota n. 7356 del 17/7/13 il Miur definisce la tempistica per l'integrazione e la produzione delle graduatorie ad esaurimento definitive (29/7/13) per l'a.s. 2013/14.

 

 

 

 

 

. . .

 

25/04/2009.  GaE: LE FRAGILITA' DEL DM 42

Non sono pochi i punti estremamente deboli e attaccabili del DM 42/09 relativo all'integrazione e all'aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento per il biennio 2009/10-2010/11, dove il Miur ha pastrocchiato ignorando sentenze del Tar e inventandosi divieti inesistenti, accessi irregolari e limiti arbitrari. Li riassumiamo in breve.

1) Nessuna norma vigente impedisce la mobilità territoriale tra graduatorie di province differenti. I giudici del Tar Lazio si sono già pronunciati in merito e quindi un ulteriore ricorso in tal senso dovrebbe trovare facile successo, obbligando l'amministrazione a riaprire la procedura di presentazione delle nuove istanze per i cambi di provincia. Unica possibile via d'uscita per il governo, emanare entro il 10 maggio un DL che codifichi la natura "immobilizzante" delle GaE, anche se, ribadiamo, rileviamo comunque l'illegittimità di un simile orientamento (che sarebbe peraltro in contrasto  con la contestuale apertura alle 3 nuove province).

2) La concessione dell'iscrizione in 3 nuove province fa acqua da tutte le parti: a) genera quarte fasce, storicamente già demolite e di palese illegittimità; b) introduce un assurdo principio numerico fondato sul nulla (l'introduzione del principio d'iscrizione pluriprovinciale dovrebbe implicare inevitabilmente l'inserimento automatico in tutte le province italiane; in parole povere, o in una sola o in tutte, non esistendo compromessi intermedi, se non quello regionale, peraltro da non sottovalutare); c) si aprono le graduatorie, che si vorrebbero blindate ai trasferimenti, a docenti non usciti da alcuna nuova procedura abilitante, senza alcuna fonte normativa.

3) La presenza in più province genererà poi inevitabili complessità e problemi nelle fasi di nomina a t.d.; la mancanza assoluta di un chiaro regolamento sui criteri di funzionamento di questa fase, che si doveva pubblicare ovviamente prima dell'apertura della fase di presentazione delle domande, la dice lunga sul pressappochismo e l'incapacità di questa amministrazione, rendendo ancora più debole l'intero impianto del decreto.  

4) L'inserimento in coda, altro criterio già condannato dai giudici amministrativi, è privo di base normativa, appare incostituzionale (per lesione della parità dei diritti) e dovrebbe essere quindi facilmente contestabile e cancellabile.

Ribadiamo che noi non siamo qui né a sostenere i trasferimenti né, al contrario, a difendere esclusivamente le aspettative maturate con le scelte del 2007, ma semplicemente a prendere atto di una situazione critica e incerta, che creerà problemi "a prescindere", e che andava valutata attentamente invece di assumere decisioni unilaterali e incongrue, con una pianificazione preventiva di tutti gli aspetti e le procedure connesse, nell'auspicio che i provvedimenti applicati rispecchino in toto la normativa vigente.

Ora, oltre a quanto dovrebbero fare Miur e Ooss, le prossime mosse spettano inevitabilmente ai diretti interessati, che dovranno decidere se aderire a ricorsi, se cercare di tutelare le proprie posizioni in graduatoria o eventualmente formulare, contestualmente alla presentazione della domanda, una richiesta di intervento in autotutela dell'Amministrazione, considerata la violazione delle leggi 124/99 e 333/01 contenuta nel DM 42/09, affinché accolga la richiesta di estendere l'inserimento a tutte le province italiane e/o di procedere ad un inserimento a pettine nelle graduatorie d'inclusione (in effetti nel presentare la domanda l'interessato chiede di essere inserito in coda e in sole 3 province, andando contro gli eventuali propri interessi) ovvero di dar luogo al trasferimento in altra provincia indicata dal candidato.

 

 

 

 

GILDA DEGLI INSEGNANTI DI NAPOLI

Via Toledo n. 210 quinto piano, Napoli - Tel. 081/7944165 email gildanapoli@gildanapoli.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

Significativa vittoria dell’Ufficio Giuridico-Legale della Gilda degli insegnanti di Napoli.

 

TAR CAMPANIA - Abilitati  SSIS e ambito disciplinare: bonus 30 punti, è possibile scegliere la classe di concorso e variare l’opzione.

 

Il TAR Campania con sentenza n. 2925/2006 ha censurato l’interpretazione restrittiva del MIUR in  merito alla valutazione delle abilitazioni conseguite presso  le scuole di specializzazione all’insegnamento secondario (SSIS) per ambito disciplinare.

A seguito di tale pronuncia, nell’ipotesi di più abilitazioni conseguite a seguito della frequenza di un unico corso, i ricorrenti non saranno più vincolati, nell’attribuzione del punteggio aggiuntivo di 30 punti, alla classe di concorso indicata nel certificato di abilitazione, bensì potranno optare per una classe di concorso a loro scelta compresa nel medesimo ambito disciplinare.

La decisione del TAR Campania chiarisce altresì che tale scelta non è irreversibile, in quanto l’aspirante, nei successivi aggiornamenti delle graduatorie permanenti,  potrà far valere una diversa opzione per altra classe di concorso anche alla luce del servizio di insegnamento maturato durante il periodo di vigenza delle graduatorie.

 

Napoli, 16.3.2006        Il Coordinatore Provinciale

 

 

 

 

 



torna al menù delle NEWS

 I.T.P.

 

16/12/2014.  ITP NEL RESOCONTO CONSULTAZIONE BUONA SCUOLA

Dal Coordinamento ITP della Gilda degli Insegnati, una notizia positiva per gli ITP all'interno del resoconto ministeriale sulla consultazione per la "Buona scuola".

 

 

02/06/2009.  COORDINAMENTO ITP

L'ANALISI sul riordino degli Istituti TECNICI a cura del Coordinamento Nazionale ITP.

 

 

07/04/2007.  GLI ITP RACCOLGONO ADESIONI AL PROPRIO DOCUMENTO

Il Coordinamento Nazionale dei Docenti di Laboratorio annuncia che è in atto una raccolta di adesioni in tutto il territorio nazionale, per tutti gli ITP, al documento di richieste e rivendicazioni per la nostra categoria.
"Gli ITP rappresentano una sicura ricchezza nel mondo della scuola dato che essi hanno formato e formano una miriade sterminata di tecnici altamente specializzati che hanno portato e portano avanti la nazione da molteplici punti di vista. Gli ITP rappresentano una risorsa importante per il futuro anche per il fatto che sono gli unici docenti che hanno tutta l’esperienza necessaria nella didattica laboratoriale, didattica quindi flessibile e correggibile".

 

 

11/02/2005.  D.M. 21/05

E' stato diffuso oggi il DM n. 21 del 9/2/05 (nota prot. n. 243 del 10/2/05) relativo ai corsi abilitanti speciali. Gli ITP interessati avranno 30 giorni di tempo per presentare le domande a decorrere dalla data di pubblicazione del DM nella Gazzetta Ufficiale (prevista per il 15/2; le domande saranno presentabili fino al 17/3; è pertanto probabile che l'avvio possa avvenire, dopo Pasqua, nel mese di aprile). Degna di nota la possibilità, per chi già possiede un'abilitazione, di iscriversi ai corsi speciali (al contrario di quanto dichiarato dal Miur negli incontri con le OOSS). I corsi risultano preclusi pertanto solo al personale di ruolo.

 

 

01/11/2003.  COMITP

In data 22/10/2003 si è costituito a Napoli il COMITP© Comitato Insegnanti Tecnico – Pratici Precari (tabella C), che chiede ai propri colleghi il massimo sostegno ed adesione.
Per ulteriori informazioni, partecipazione ed adesione al COMITP
© potete rivolgervi al responsabile dell'organizzazione: tel. 333.8647212 - 339.8803229; E-MAIL: jejernl@inwind.it .

 

 

 

 

 

 



torna al menù delle NEWS

 ESTERO

 

ESTERO: ISTITUZIONI SCOLASTICHE

Il LINK alla pagina del MAE dedicata alle istituzioni scolastiche all'estero
Il LINK alla pagina del MAE dedicata alle GP delle scuole all'estero

Il LINK alla pagina della Uil-scuola Dipartimento per le scuole all'estero

Il LINK alla pagina "Estero" della Cisl-scuola

 

 

29/05/2015.  UIL-SCUOLA ESTERO: NOVITA'

Ultime novità dalla sezione "Estero" del sito della Uil-scuola.

 

 

11/04/2014.  MATERIE ESAME DI STATO ALL'ESTERO

Dal sito della UIL-Scuola, il decreto MAE del 10/04/14 d'individuazione delle materie oggetto della seconda prova scritta e le materie affidate ai commissari esterni degli Esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria di II grado per le scuole italiane all'estero per l'anno scolastico 2013/14.

 

 

03/04/2014.  ASSISTENTI LINGUA ITALIANA ALL'ESTERO - A.S. 2014/15

Pubblicato il 3/4/14 dal Miur l'elenco definitivo dei vincitori della selezione per Assistenti di lingua italiana all'Estero a.s. 2014/15 per l'AUSTRIA.

 

 

19/02/2014.  PAS PER INSEGNANTI ALL'ESTERO

Il Miur pubblica un appello ai direttori degli USR per venire incontro alle esigenze formative degli iscritti ai PAS che stanno insegnando all'estero.


 

10/02/2014.  CISL-SCUOLA ESTERO: NOVITA'

Ultime novità dalla sezione "Estero" del sito della Cisl-scuola.

 

 

28/06/2013.  GRADUATORIE PERMANENTI SCUOLE EUROPEE - A.S. 2013/14

Sul sito del MAE, sono state pubblicate il 28/6/13 le graduatorie permanenti provvisorie per le scuole europee per i seguenti codici funzione: SEU 001E - 002E - 003E - 006E - 009E - 010E - 011E - 017E - 018E - 019E - 020E - 021E - 022E - 025E - 026E - 032 (Lingue: Francese-Inglese-Spagnolo-Tedesco). Reclami entro 15 giorni. Tutte le altre graduatorie, SCC-LET-ATA, saranno pubblicate nel mese di luglio.

 

 

11/04/2013.  COMMISSARI D'ESAME DI STATO ALL'ESTERO

Sul sito del MAE, l'avviso relativo alla presentazione delle domande per le funzioni di commissario d'esame di Stato 2012/13 (calendario boreale e australe) nelle scuole italiane all'estero. Termini per la presentazione della domanda: dall'11 aprile sino alle ore 24 del 10 maggio 2013.

 

 

18/12/2012.  AGGIORNAMENTO GRADUATORIE SCUOLE ITALIANE ALL'ESTERO - A.S. 2013/14

Aggiornamento delle graduatorie finalizzate alla destinazione all’estero del personale docente ed amministrativo (limitatamente ai direttori dei servizi generali ed amministrativi e agli assistenti amministrativi) da assegnare presso le iniziative ed istituzioni scolastiche italiane all’estero, le Scuole Europee e le istituzioni scolastiche ed universitarie estere.

 

 

03/03/2011.  COMMISSIONI ESAME DI STATO ALL'ESTERO - A.S. 2010/11

Le indicazioni del MAE per la formazione delle commissioni d'Esame di Stato 2010/11 per le scuole italiane all'estero.

 

 

 



 

torna al menù delle NEWS

ISTITUZIONI EDUCATIVE

 

 

 

22/01/2010.  VE: ELENCHI PRIORITARI

E’ pubblicata dall'Usp di Venezia in data 22/01/10 la lista "prioritaria" del personale EDUCATIVO [fonte Gilda VE].

 

 

10/12/2009.  VE: PETTINE GaE

E’ pubblicata dall'Usp di Venezia in data 9/12/09 la GaE del personale EDUCATIVO riformulata mediante l’inserimento “a pettine” del personale incluso in coda destinatario delle favorevoli ordinanze emesse dal TAR Lazio.

 

 

 

 

 


 

 

 

"I nostri insegnanti lavorano poco, quasi mai sono aggiornati e in maggioranza non sono neppure entrati per concorso, ma grazie a sanatorie. E poi 1.300 euro sono comunque due milioni e mezzo di vecchie lire, oggi l'insegnamento è part-time e come tale è ben pagato"  (Min. Renato Brunetta 08/10/2008)
 

 


 (*) Regolamento privacy cookie Google

 


torna al menù delle NEWS

alla homepage